Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'informazione alla radio e la novità di ''zapping'' nel panorama radiofonico italiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 anni Cinquanta e Sessanta a sperimentare per prima il dialogo tra lo studio e la casa, tra il microfono e il telefono, che poi sarebbe stato ripreso e imitato dalla televisione. Il presente lavoro si compone di cinque capitoli organizzati in un percorso che va dal generale (la radio: storia, caratteristiche e funzioni del mezzo) al particolare (informazione radiofonica e analisi della trasmissione “Zapping”). Nel primo capitolo viene descritta la storia della radio, a partire dalla sua invenzione fino ai più recenti sviluppi, con particolare attenzione all’esperienza italiana, alla sua nascita e al suo sviluppo nel nostro paese. Il progetto di “telegrafo senza fili” di Marconi (wireless) era, indubbiamente, molto lontano dal servizio radiofonico che oggi conosciamo. Fu l’invenzione nel 1906 del triodo, una valvola elettronica che permette la trasmissione della voce umana, da parte dell’americano Lee De Forest ad avviare la radio verso la concezione moderna e a trasformarla nel primo mezzo di comunicazione di massa. Nei suoi primi venti anni di vita, la radio conobbe un successo travolgente: il numero degli ascoltatori era in continuo aumento, le vendite degli apparecchi di ricezione fecero la fortuna dei maggiori produttori mondiali. In Europa e in America era presente almeno un apparecchio per famiglia. La diffusione della radio assunse importanti risvolti sociali: per la prima volta anche le classi sociali più umili e meno istruite vengono raggiunte da un mezzo di comunicazione gratuito, che non richiede particolari abilità, quali leggere e scrivere, né un atto di acquisto immediato. I paesi autoritari non si lasciarono sfuggire le opportunità propagandistiche del nuovo sistema, sia in patria, sia verso l’estero e lo sottoposero ad un aspro regime di censura.

Anteprima della Tesi di Francesca Santini

Anteprima della tesi: L'informazione alla radio e la novità di ''zapping'' nel panorama radiofonico italiano, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Francesca Santini Contatta »

Composta da 309 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3156 click dal 28/02/2005.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.