Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Argentina: la storia attraverso la macchina da presa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Di nuovo si ripropone un ruolo extra-istituzionale per l’azione dei partiti di opposizione. Non viene risolto per ora, né si risolverà in seguito, il problema del rapporto tra istituzioni e pluralismo sociale e tra quadro politico e società civile. La centralizzazione del potere nelle mani del presidente finirà per trasformare le esperienze democratiche in costruzione di un consenso plebiscitario e di quella personalizzazione del potere che definirà l’identità argentina per tutto il secolo. Dal punto di vista economico, il governo di Yrigoyen, che si protrarrà fino al 1930, nonostante un programma vicino agli interessi dei settori nazionali, è fortemente influenzato dai grandi capitali stranieri già stabilitisi nel Paese. Conseguenza di ciò sarà una politica contraddittoria che, se da un lato creerà i Giacimenti Petroliferi Fiscali (YPF) (l’industria nazionale del petrolio), dall’altra reprimerà le mobilitazioni operaie e contadine per migliori condizioni di vita. Centinaia sono stati i morti negli scontri della Settimana Tragica nel gennaio 1919 e migliaia gli uccisi a conclusione dello sciopero che aveva paralizzato per mesi la produzione laniera in mano degli Inglesi in Patagonia nel 1921-22 8 . Intanto già nel 1917 erano stati repressi i tentativi di sciopero e le battaglie per la riforma universitaria. 1.2 L’immaginario della nascente società di massa La rapida urbanizzazione aveva portato alla nascita di una classe media interessata alla formazione di una vita culturale che, pur essendo erede del vecchio continente, andasse via via svincolandosi da esso. Un duplice e opposto sforzo, quindi, tra tendenze nazionalistiche ed emancipatrici dal punto di vista politico e sociale e il carattere fortemente cosmopolita di forme e contenuti dell’espressione culturale. I fermenti e le correnti politiche nascenti, sono figlie dei conflitti, nascono dagli scontri tra forme e culture diverse e non possono definirsi ancora mature. Se le nuove generazioni sentono l’esigenza di rompere con il mondo coloniale e post-coloniale e di conseguenza con i retaggi culturali che lo caratterizzano, la costruzione di un’identità latina non può prescindere da un passato che è fatto anche di quelle tradizioni di cui vorrebbe sbarazzarsi. 8 Guarini, Giovanni, op.cit.

Anteprima della Tesi di Mariapiera Forgione

Anteprima della tesi: Argentina: la storia attraverso la macchina da presa, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Mariapiera Forgione Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4968 click dal 02/03/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.