Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzioni delle Relazioni industriali e gestione delle risorse umane nelle pubbliche Amministrazioni: il caso Giunta regionale Abruzzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3. Quale ruolo potrebbe svolgere l’attività di formazione in questo processo evolutivo ?; 4. Quali ritiene possano essere gli obiettivi strategici perseguiti attraverso la realizzazione dell’attività di formazione continua rivolta a tutte le nuove figure professionali ?. 5. Dal suo punto di vista, quale tipo d’impatto (professionale, organizzativo e relazionale) ritiene possa avere la recente attivazione del processo di formazione continua del personale dipendente ?; 6. Considerato che non sono stati applicati efficacemente gli accordi sottoscritti nel 2001 con la RSU e le OO.SS. per la riorganizzazione dell’Ente Regione, come pensa che si possano attivare nuovi strumenti di negoziazione, per una partecipazione (diretta e indiretta) tesa al miglioramento della qualità dei servizi?; 7. È stata attivata una politica di Direzione per obiettivi ?. Se si, attraverso quali procedure si stanno predisponendo le assegnazioni degli obiettivi e dei budget ai dirigenti? ; 8. Nel caso in cui non si raggiunga un accordo con le OO.SS. sulle materie oggetto di contrattazione decentrata, l’amministrazione può disporre unilateralmente delle materie medesime?. Se si, precisando che questo comportamento potrebbe modificare il clima collaborativo e partecipativo, come penserebbe di poter procedere per raggiungere obiettivi fondamentali per l’amministrazione, ed ovviare contestualmente a questa ipotesi negativa di peggioramento del clima negoziale (solo ai rappresentanti della Regione); 9. Nel caso in cui non si raggiunga un accordo con la Regione sulle materie oggetto di contrattazione decentrata, l’amministrazione potrebbe disporre unilateralmente delle materie medesime?. Se lo facesse, precisando che questo comportamento potrebbe modificare il clima collaborativo e partecipativo, come potrebbero procedere i rappresentanti delle OO. SS. per ovviare a questa ipotesi negativa di peggioramento del clima negoziale, ma tentando nel contempo di non far cadere

Anteprima della Tesi di Giuseppe Capuzzi

Anteprima della tesi: Evoluzioni delle Relazioni industriali e gestione delle risorse umane nelle pubbliche Amministrazioni: il caso Giunta regionale Abruzzo, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Sociali

Autore: Giuseppe Capuzzi Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5065 click dal 03/03/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.