Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzioni delle Relazioni industriali e gestione delle risorse umane nelle pubbliche Amministrazioni: il caso Giunta regionale Abruzzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

perchè la famiglia arrivi semplicemente a fine mese. In un’epoca in cui le donne laureate e attive raggiungono livelli record, le loro famiglie sopravvivono “sull’orlo del baratro” (negli Stati uniti falliscono anche famiglie e singoli non solo le aziende). Basta che venga meno uno dei due stipendi su cui è stato dimensionato il tenore di vita, e tutto è perduto, anche l’onore Molti matrimoni non sopravvivono; aggiungendo debiti a debiti, i padri divorziati che si risposano e hanno altri figli, cumulano nuovi oneri oltre ai doveri degli alimenti. Diventano recidivi della bancarotta e schiavi delle banche per sempre. Possiamo, quindi, concludere dicendo che nonostante il secondo stipendio della donna le famiglie non hanno il benessere. Tutto ciò considerato, sull’aspetto “finanziario”, mi viene di fare una riflessione, riguardo “l’affidarsi troppo alle banche” (sia da parte delle aziende che dei singoli lavoratori) per vivere e per sopravvivere. Le “banche” possono davvero influenzare e determinare lo sviluppo economico di un paese, ma possono determinare anche le sorti economiche dei singoli lavoratori -risparmiatori, investitori, alimentatori della domanda-. Qualche studioso, interrogandosi sulle sorti della democrazia, si incentra sull’incapacità del capitalismo lasciato a briglie sciolte di conciliare i piani a breve termine con le necessità di lungo periodo, quali l’istruzione, la protezione ambientale, il recupero delle città. Questi affermano che «le prospettive a lungo termine richiedono una leadership pubblica e un governo positivo». Oggi, infatti, si va delineando una vistosa sproporzione tra il crescente potere della finanza globale e la politica ancora ancorata a livello locale; e questa rete di dipendenze, che va sempre più assumendo dimensioni planetarie, non è affiancata da un codice giuridico applicabile a livello altrettanto globale, nè da una rete globale di istituzioni politiche e giuridiche. Il manager può gestire le crisi? L’emergenza colpisce tutti: dipendenti, clienti, azionisti, fornitori. Ma quando diventa dominio pubblico avviene un salto di livello: l’emergenza si trasforma in stato di crisi. Una condizione che colpisce l’impresa dove fa più male, nella comunicazione della sua immagine, dei suoi prodotti, dei valori

Anteprima della Tesi di Giuseppe Capuzzi

Anteprima della tesi: Evoluzioni delle Relazioni industriali e gestione delle risorse umane nelle pubbliche Amministrazioni: il caso Giunta regionale Abruzzo, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Sociali

Autore: Giuseppe Capuzzi Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5065 click dal 03/03/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.