Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Somministrazione di due antiossidanti naturali alla bovina nel periparto: effetti sui parametri quali-quantitativi del latte e sullo stato ossidativo del siero

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

sono causate dall’interferenza nei processi biosintetici degli ormoni steroidei, di cui il precursone fondamentale è il colesterolo, a livello delle ghiandole surrenali e del corpo luteo. Le manifestazioni più frequenti sono l’allungamento del periodo interparto e della durata della gravidanza e un ritardo nella comparsa del primo calore nel puerperio. Il bilancio energetico negativo influenza la sfera riproduttiva anche per una interferenza sull’attività dell’ipotalamo, sede della sintesi degli ormoni follicolostimolante (FSH) e luteinizzante (LH). Alcuni autori (Lucy et al., 1991) ipotizzano anche che i NEFA abbiano un effetto diretto negativo sulla maturazione dei follicoli ovarici. Nelle prime 2-3 settimane post- partum valori particolarmente bassi del bilancio energetico negativo determinano un ritardo della ripresa dell’attività ovarica e un effetto negativo protratto sulla produzione di progesterone da parte del corpo luteo durante il secondo e terzo ciclo estrale (Villa-Godoy et al., 1988), in concomitanza dei quali la maggior parte delle bovine è sottoposta ad inseminazione. Tutti questi fattori hanno riflessi negativi sui tassi di concepimento e sull’intervallo interparto (cioè il tempo che intercorre tra un parto e il successivo, influenzato dall’intervallo parto-concepimento, aggirandosi la durata della gestazione su valori costanti, di circa 278 giorni), determinando un peggioramento dell’efficienza riproduttiva della bovina. 2.3 Influenze endocrine e nutrizionali sul sistema immunitario Diversi studi hanno messo in relazione le concentrazioni di alcuni ormoni e l’attività del sistema immunitario. Il progesterone, per esempio, possiede una attività inibitoria sulla funzionalità dei globuli bianchi, attività che permette di evitare che all’inizio della gestazione, durante la fase di impianto, l’embrione sia riconosciuto come un corpo estraneo e conseguentemente “rigettato”. Nonostante il progesterone sia probabilmente importante nell’immunosoppresione durante il periodo di gestazione, è poco probabile che sia coinvolto nella severa immunosoppressione che si ha nel periodo del periparto, perché in questa fase la 5

Anteprima della Tesi di Sara Galletti

Anteprima della tesi: Somministrazione di due antiossidanti naturali alla bovina nel periparto: effetti sui parametri quali-quantitativi del latte e sullo stato ossidativo del siero, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina Veterinaria

Autore: Sara Galletti Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2177 click dal 03/03/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.