Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Afghanistan dopo la caduta dei Talebani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Dal 2001 la situazione è cambiata. Gli Stati Uniti sono stati costretti ad intervenire militarmente in Afghanistan e, nello stesso tempo, hanno dovuto iniziare per la prima volta in maniera seria a porsi dei quesiti pratici sulla ricostruzione del Paese. Così come ha dovuto fare la comunità internazionale in generale, colpevole di aver dimenticato per anni l’Afghanistan, lasciandolo in uno stato di abbandono, dove padroni assoluti erano i signori della guerra che hanno avuto mano libera nel distruggere l’Afghanistan senza che nessuno intervenisse. Analizzare i cambiamenti occorsi nell’Afghanistan dopo i Talebani vuol dire capire se le sfide globali degli Stati Uniti per portare la democrazia e la libertà nel mondo possono avere più o meno successo; vuol dire capire se anche un Paese da sempre teatro di guerre e di scontri anche tra gruppi di Afghani stessi può finalmente trovare la pace; vuol dire anche analizzare i profondi cambiamenti geopolitici che si stanno verificando velocemente nella regione dell’Asia Centrale, considerata dagli analisti vitale per il futuro delle risorse energetiche mondiali. Ma uno studio geopolitico dell’Afghanistan (che comunque spazia anche su alcune discipline tipiche degli insegnamenti della facoltà di Scienze Politiche) vuol dire anche studiare la storia di questa terra antica. Una terra affascinante l’Afghanistan, influenzata dal Buddismo, dallo Zoroastrismo e punto di fusione tra le civiltà greca, indiana, turca ed araba. L’Afghanistan ha sempre avuto un ruolo privilegiato nella storia, sia per i grandi conquistatori che l’hanno attraversato ,quali Alessandro Magno, Gengis Khan e Tamerlano, sia per la sua antica storia, dove emergono lo splendore e la grandezza degli imperi che furono, sia per la storia più vicina a noi, dove l’Afghanistan è stato protagonista: mi riferisco in particolare al tempo dell’invasione sovietica del 1979 e durante il duro periodo dei Talebani dal 1994 al 2001.

Anteprima della Tesi di Stefano Severi

Anteprima della tesi: L'Afghanistan dopo la caduta dei Talebani, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Stefano Severi Contatta »

Composta da 243 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9065 click dal 07/03/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.