Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impianti di collettamento e depurazione del Lago di Garda - Aspetti tecnici, economici e ambientali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 massima razionalizzazione. Si è cercato così di far risaltare, più che l’aspetto prettamente tecnico-ragioneristico, quello sostanziale nell’utilizzo del denaro (perlopiù pubblico) a disposizione. Grazie anche all’interessamento della Comunità del Garda, ente che si propone come organismo sovraregionale per lo sviluppo e lo studio di tutto ciò che concerne il lago, da cui proviene parte del materiale raccolto, ci è stata offerta la possibilità di fruire della disponibilità dei responsabili della direzione dell’impianto di depurazione di Peschiera, dei responsabili dei due Consorzi (Garda Uno e Riviera Veronese del Garda, oggi Azienda Gardesana Servizi) titolari dei lavori e co-gestori dell’impianto di depurazione, ai quali manifestiamo un sentito ringraziamento. Verrà esposto il parere di alcuni Sindaci dei Comuni interessati e delle associazioni ambientaliste, si cercherà di fare il punto sullo stato delle indagini avviate dopo gli esposti presentati. Per quanto riguarda le analisi complete sulla qualità delle acque, esistono dati ufficiali posseduti dalle ASL, e dati “ufficiosi” ricavati da analisi di associazioni ambientaliste; cercheremo di coordinare questi risultati. Il tema preso in considerazione è certo molto vasto e interessante; si è verificata l’opportunità di focalizzare la ricerca su di due possibili aspetti, lo studio della parte più propriamente tecnica e quella per così dire più “economico- ambientale”. In entrambi i casi, i risultati sono per gran parte originali. Il materiale raccolto infatti, viene prevalentemente dagli archivi degli Enti coinvolti. Alcuni lavori finora realizzati in precedenza su questo argomento sono la tesi di S. Cremonesi (Università di Verona) sviluppata necessariamente in maniera piuttosto generale anche se ben articolata, che essendo di qualche anno fa (1991/92) non poteva ancora ben prevedere gli effetti dell’opera che solo allora si andava ultimando; una tesi dell’istituto di Architettura di Venezia in cui il caso del lago di Garda e in particolare del collettamento e della depurazione delle acque fa parte di un più generale studio sul bacino Garda-Mincio, ricco di analisi tecniche specifiche. Ultimamente è stato commissionato dai Consorzi uno studio sulla situazione esistente all’Università di Torino, che non risulta ancora ultimato.

Anteprima della Tesi di Stefano Testa

Anteprima della tesi: Impianti di collettamento e depurazione del Lago di Garda - Aspetti tecnici, economici e ambientali, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Testa Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2143 click dal 08/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.