Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impianti di collettamento e depurazione del Lago di Garda - Aspetti tecnici, economici e ambientali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 IL BACINO DEL LAGO DI GARDA Aspetti generali Il Lago di Garda, o Benaco, alimentato da acque di origine glaciale, è il più grande bacino d’acqua dolce italiano, con una superficie di 368 chilometri quadrati e una lunghezza di 52 chilometri, e uno dei più importanti nell’ambito della Comunità Economica Europea. Assieme ai laghi Maggiore, Lugano, Como ed Iseo appartiene al gruppo dei più profondi bacini del cosiddetto distretto lacustre subalpino. Una sua particolarità rispetto agli altri grandi laghi sudalpini è il rapporto particolarmente basso, attorno a 6, tra l’intero bacino imbrifero e la superficie del lago 1 . Il suo bacino imbrifero, contrariamente al lago stesso, si presenta stretto nella parte inferiore e più largo in quella superiore. Può essere morfologicamente suddiviso in cinque parti: 1 Il bacino imbrifero del Garda, cioè tutto il territorio che gravita sul lago in termini di pendenza e di scorrimento delle acque, ha una superficie di 2.260 km quadrati, contro i 6.599 del Lago Maggiore e i 4.509 di quello di Como. Si tratta quindi di un territorio estremamente più ridotto rispetto a quelli che gravitano sugli altri laghi e quindi le sostanze che vengono drenate, inorganiche od organiche, inquinanti o no, sono condizionate da questa superficie. Lo specchio d’acqua del Garda è però molto più grande, 368 km quadrati contro i 212 del Maggiore e i 146 del Lago di Como mentre il volume d’acqua del Garda è di 50 chilometri cubi , contro i 37 del Maggiore e i 22,5 del Como. Il Garda, quindi, tra i laghi italiani di una certa dimensione, è quello che si trova nella situazione migliore per quanto riguarda la sua configurazione.

Anteprima della Tesi di Stefano Testa

Anteprima della tesi: Impianti di collettamento e depurazione del Lago di Garda - Aspetti tecnici, economici e ambientali, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Testa Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2143 click dal 08/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.