Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Totalitarismo: un dibattito aperto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

IV La religione, peraltro, non è certo l’unica chiave di lettura del fenomeno in una prospettiva antropologica; nella stessa ottica si pongono le istanze ermeneutiche di matrice psico-sociologica. Accanto alle considerazioni di ordine antropologico, si pongono le questioni squisitamente istituzionali, il cui baricentro si colloca nella questione della continuità fra Stato e totalitarismo (continuità fondamentalmente da negarsi, recando lo Stato totalitario il crisma di un’istanza rivoluzionaria permanente). Nell’orizzonte di queste riflessioni – un orizzonte magmatico e convulso – emergono le istanze di mediazione, di sintesi, di connessione, se non di reductio ad unum tra le varie letture del totalitarismo. Questa fase evolutiva del concetto è scandita dalle elaborazioni di Hannah Arendt, che si pongono sia come momento di sintesi del dibattito sull’argomento, sia come punto di partenza per le nuove analisi del fenomeno.

Anteprima della Tesi di Massimiliano Fiorillo

Anteprima della tesi: Totalitarismo: un dibattito aperto, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Massimiliano Fiorillo Contatta »

Composta da 386 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5474 click dal 10/03/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.