Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Totalitarismo: un dibattito aperto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 che il nuovo modo di concepire lo Stato, la nazione e il partito, attraverso un gioco di identificazioni reciproche, assolutizza e deifica il potere, e le sue azioni, in una maniera mai vista prima, sacrificando totalmente la libertà. Non è allora un caso che Lelio Basso sulle pagine della rivista “La rivoluzione liberale” del 2 Gennaio 1925, probabilmente inauguri il sostantivo “Totalitarismo”. Infatti si legge: «Tutti gli organi statuali, la corona, il parlamento, la magistratura che nella teoria tradizionale incarnano i tre poteri e la forza armata che ne attua la volontà, diventano strumenti di un solo partito che si fa interprete dell’unanime volere, del “totalitarismo” indistinto» 1 . Il totalitarismo indistinto è, dunque, l’obiettivo di uno stato, quello fascista, che pretende di rappresentare l’intero popolo, 1 J. Petersen ritiene che l’origine della parola e del concetto non va cercata né nel pensiero di Mussolini né nell’ambiente fascista, ma nell’ambito dell’opposizione antifascista liberale, democratica, socialista e cattolica, anche se in pratica, con la sua affermazione, il fascismo se ne attribuì la paternità politica del termine, cfr. FISICHELLA D., Totalitarismo, Carocci, Roma - 2002, pag. 14.

Anteprima della Tesi di Massimiliano Fiorillo

Anteprima della tesi: Totalitarismo: un dibattito aperto, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Massimiliano Fiorillo Contatta »

Composta da 386 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5474 click dal 10/03/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.