Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione e realizzazione di software per l'analisi di streaming digitale DVB

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 2 del canale satellitare. 2.3 Elementary Stream Un programma consiste essenzialmente di un numero di Elementary Stream che ge- neralmente richiedono una sincronizzazione temporale nel ricevitore. Le Elementary Stream possono consistere di informazioni video o audio, oppure dati. 2.3.1 Video Le linee guida per l’uso della codifica standard MPEG-2 per il video sono definite in ETR 154. Vengono definite quattro differenti classi di IRD (Integrated Receiver Decoder) e bit stream: Standard Definition Television (SDTV) con un frame rate di 25 Hz, High Definition Television (HDTV) con un frame rate di 25 Hz, SDTV con frame rate di 30 Hz e HDTV con frame rate di 30 Hz. Tutti i ricevitori (IRD) DVB devono poter ignorare le strutture dati che al mo- mento sono riservate o che corrispondono a funzioni non implementate nel ricevitore. Questo serve ad assicurare una totale compatibilita` con lo standard MPEG-2 e per assicurare compatibilita` con applicazioni future. Il bit stream SDTV e` richiesto per compatibilita` con il Main Profile e Main Level restriction dell’MPEG-2. Profili e/o livelli piu` semplici sono consentiti. Gli IRD per SDTV devono supportare come minimo la decodifica dei Main Profile e dei Main Level. Il supporto per profili o livelli maggiori e` opzionale. Devono inoltre poter supportare differenti formati di immagini (ad esempio 4:3, 16:9). 2.3.2 Audio Le linee guida per l’uso della codifica standard MPEG-2 per l’audio sono definite in ETR 154. Come nel caso del video, tutti i ricevitori devono poter ignorare strutture dati riservate o corrispondenti a funzioni non implementate. 16

Anteprima della Tesi di Giorgio De Felice

Anteprima della tesi: Progettazione e realizzazione di software per l'analisi di streaming digitale DVB, Pagina 11

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giorgio De Felice Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1094 click dal 11/03/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.