Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Zelda Fitzgerald: La Revisione del Mito

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Eleonora Tedeschi, Zelda Fitzgerald: La Revisione del Mito 11 impiccate agli alberi, i linciaggi, le mutilazioni, i marchi a fuoco erano ancora mezzi con i quali questi venivano puniti. Lo stesso padre di Zelda, il giudice Sayre, aveva creato una legge, la Sayre Election Law, che impedì ai neri di votare fino alla promulgazione nel 1964 del Civil Rights Act. Zelda incarnava perfettamente il modello della ragazza del Sud, la Southern Belle. Proveniva da una vecchia e stimata famiglia, era la ragazza più ammirata, sempre circondata da corteggiatori, estremamente popolare e consapevole di esserlo. La società del Sud era molto protettiva verso le sue donne e Zelda ne sentiva tutto il peso, ma allo stesso tempo questo le dava un senso di sicurezza e di protezione che poi gli sarebbe mancato quando avrebbe abbandonato la sua città d’origine. Zelda desiderava fuggire dalla claustrofobica Montgomery eternamente avvolta nel suo passato e quando conobbe Scott individuò in lui l’opportunità di una nuova vita lontano da tutto ciò, a New York. Il secondo capitolo si apre proprio a New York e ci fa udire la “Voce del Nord”. Sono i primi anni di matrimonio, gli anni della notorietà, degli incontri negli atri degli alberghi più lussuosi, i Ruggenti Anni Venti che Fitzgerald rinominò l’Età del Jazz e della quale divenne, insieme a Zelda, simbolo, icona, portavoce. Furono gli anni dei tanto discussi bagni nelle fontane e delle corse per la città sui tetti dei taxi, dei party selvaggi a base di alcolici che duravano per giorni interi, anni di spese folli. Nella romantica e languida Montgomery Zelda era considerata una celebrità che era riuscita a dominare uno scrittore in difficoltà, ma il matrimonio a New York cambiò tutto. Scott non era più in difficoltà e Zelda non era più una celebrità. Lui aveva degli amici, mentre lei non ne aveva, non aveva più neanche la sua famiglia; divenne così la sua consorte spiritosa, arguta e fantasiosa. Ma per la prima volta nella loro relazione era soltanto un accessorio decorativo, era soltanto “la moglie

Anteprima della Tesi di Eleonora Tedeschi

Anteprima della tesi: Zelda Fitzgerald: La Revisione del Mito, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Eleonora Tedeschi Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5082 click dal 05/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.