Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Investire in risorse umane: il ruolo della formazione - Il caso Wind

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 - Risorse umane e vantaggio competitivo 15 Assumendo un dipendente temporaneo si eliminano le lungaggini dovute alla pubblicazione delle domande di lavoro, alla raccolta delle offerte, al vaglio e alla selezione finale dei candidati; ma l’assenza di procedimenti formali può costituire un’arma a doppio taglio per l’azienda, perché se da un lato l’impresa riesce a procurarsi velocemente i lavoratori di cui abbisogna, dall’altro rischia di assumere proprio quei soggetti che in un normale processo di selezione si sarebbero scartati. Creare rapporti di fedeltà e di dedizione tra questi lavoratori e l’impresa è difficile, perché i dipendenti a contratto non sono particolarmente legati a essa, non tendono agli ideali organizzativi, sono in azienda solo per denaro. Le competenze che forniscono all’impresa, in cui attualmente prestano il lavoro, sono le stesse che potrebbero arrecare a un’altra organizzazione, non essendo legati né all’una né all’altra, da cui il vantaggio competitivo derivante dalla forza lavoro diminuisce o quasi non esiste. Di conseguenza i compiti che richiedono competenze aziendali specifiche, preziose e inimitabili dovrebbero essere sviluppati all’interno, mentre i compiti generici dovrebbero essere esternalizzati. Secondo le norme di reciprocità, il personale ricambierà all’impegno assunto dall’impresa,svolgendo in maniera più intensa i propri compiti. Tale affermazione non risulterà veritiera qualora il datore di lavoro faccia del suo impegno solo una promessa verbale smentita dalla realtà. La sicurezza del lavoro agevola la costruzione di rapporti di fiducia tra i dipendenti e la direzione, crea una maggiore cooperazione, un migliore spirito di gruppo, un grado superiore di tolleranza da parte dei lavoratori riguardo alle pressioni retributive. La pratica in questione costituisce un incentivo alla formazione del personale, perché la durata del rapporto di lavoro assicura il tempo necessario per ottenere i

Anteprima della Tesi di Brunella D'alessandro

Anteprima della tesi: Investire in risorse umane: il ruolo della formazione - Il caso Wind, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Brunella D'alessandro Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 34037 click dal 14/03/2005.

 

Consultata integralmente 80 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.