Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il dumping e l'antidumping nell'Organizzazione Mondiale del Commercio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE “Con questo termine di origine americana si può intendere il prezzo o il sistema di prezzi adottato per conquistare o dominare un mercato estero eliminando imprese o gruppi di imprese concorrenti. Tale prezzo, generalmente molto più basso di quello praticato negli scambi all’interno, può essere talvolta anche inferiore al costo di produzione (infatti l’espressione ‘dumping price’ significa prezzo più basso del costo), ma non è detto che lo sia sempre o rimanga costantemente tale; un siffatto sistema non può essere che temporaneo. L’imprenditore può rivalersi o compensarsi mediante il prezzo usato all’interno o i prezzi che un secondo periodo egli potrà adottare all’estero dopo aver conseguito l’assoluta padronanza del mercato.” Con queste parole viene definito il dumping da parte di Oddone Fantini 1 anche se, nella realtà 2 e forse in parte erroneamente, il termine ha assunto un significato più ampio, tanto da essere assimilato e confuso spesso con altre forme giuridiche di concorrenza sleale. Una prima precisazione riguarda la più ampia e variegata serie di situazioni in cui tale fenomeno può essere racchiuso. Indipendentemente dal concetto principale infatti, solitamente riferito ai beni industriali, si parla anche di “service dumping”, con riguardo alla vendita di servizi a prezzi inferiori a quelli praticati dal mercato interno; di “freight dumping”, concernente i prezzi dei 1 Oddone Fantini Dumping Estratto dal Novissimo Digesto Italiano, Torino: UTET. 2 Il termine inglese “to dump” ad esempio ha il comune significato di scaricare, sbarazzarsi di qualcosa ovvero eliminare un superfluo; non a caso viene utilizzato anche come sinonimo del 1

Anteprima della Tesi di Alessandro Braccini

Anteprima della tesi: Il dumping e l'antidumping nell'Organizzazione Mondiale del Commercio, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Braccini Contatta »

Composta da 391 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7810 click dal 20/09/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.