Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modellistica e controllo di un freno elettromeccanico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 2.2 L’attrito tra due corpi In questa prima parte del capitolo viene data una descrizione del fenomeno fisico dell’attrito a livello macroscopico e microscopico e sono illustrati diversi comportamenti che tengono conto delle sue caratteristiche fisiche. Per capire meglio quali sono i fattori che influenzano l’attrito, è necessario concentrarsi sulle superfici a contatto dei corpi, tra le quali si sviluppa attrito. Due corpi possono essere a contatto conforme o non conforme. In un contatto conforme l’area macroscopica di contatto è determinata dalle dimensioni dei corpi, come rappresentato in figura 2.1, dove la pressione esercitata dal corpo A sul corpo B è proporzionale alle forze esterne e alla forza peso. In particolare, l’area apparente di contatto tra solido e solido a livello macroscopico è quella della superficie inferiore del corpo A e se su questo agisce una forza di carico perpendicolare alla superficie di contatto, il corpo B fornisce una forza di reazione che la controbilancia. Le frecce disegnate in figura rappresentano, a livello macroscopico, la distribuzione delle forze al contatto, che si assume uniforme. ______________________________________________________________________ Fig 2.1 Contatto conforme Nel caso in cui i due corpi abbiano raggi di curvatura diversi, allora si parla di contatto non conforme tra corpi, come si vede in figura 2.2. Inoltre si distinguono caso ideale e reale di contatto non conforme, in quanto idealmente l’area di contatto si riduce ad un punto, mentre nella realtà la zona macroscopica di contatto è ben più grande ed è dipendente dal carico che i due corpi devono sopportare e dalla rigidità dei materiali. Corpo A Pressione Corpo B

Anteprima della Tesi di Luca Morlini

Anteprima della tesi: Modellistica e controllo di un freno elettromeccanico, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Morlini Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2357 click dal 14/03/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.