Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'art. 429, terzo comma, c.p.c. , nella legislazione e nella giurisprudenza più recenti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 possibilità per la parte di chiedere e per il giudice di disporre anche d’ ufficio la rivalutazione monetaria e gli interessi anche nel corso del giudizio di appello e di rinvio, nonché la ricorribilità per Cassazione avverso la sentenza d’appello che non si sia pronunciata al riguardo. Qualche incertezza sussiste invece tuttora in ordine al se, soddisfatto in via stragiudiziale un credito di lavoro, il lavoratore possa chiedere in autonomo giudizio la rivalutazione monetaria ovvero se a ciò si opponga per un verso la non autonomia della rivalutazione rispetto al credito e per altro verso la lettera del 3° comma dell’art 429 che subordinerebbe la sussistenza del diritto alla rivalutazione alla circostanza ineliminabile che sia fatto valere in giudizio un credito di lavoro. Nonostante il doppio valore, di diritto sostanziale e processuale della norma, bisogna ritenere che la caratteristica peculiare della disposizione sia da rinvenire proprio nel carattere sostanziale della stessa, indubbiamente anomalo all’ interno di un codice di procedura.

Anteprima della Tesi di Eugenio Pagano

Anteprima della tesi: L'art. 429, terzo comma, c.p.c. , nella legislazione e nella giurisprudenza più recenti, Pagina 12

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Eugenio Pagano Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5096 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.