Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Interazione uomo computer nello spazio virtuale tridimensionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. Definizione di interfaccia progettazione che deve subentrare il design, in particolare quella parte che si occupa di design di interfacce. “Nel momento in cui le macchine cominciano a comunicare con l’uomo, questa comunicazione va progettata”. 6 Grande importanza assume inoltre l’analisi dell’uomo, in qualità di utente dell’interfaccia, che, come vedremo nei capitoli successivi, diviene progressivamente elemento centrale e decisivo per la progettazione. In particolare nella tesi verrà approfondito il concetto di interfaccia grafica utente (GUI 7 ), ovvero di quelle interfacce che nascono con l’introduzione del display e che permettono all’uomo di comprendere ed utilizzare il computer attraverso le informazioni visive che quest’ultimo fa comparire sul monitor. Sarà proprio l’introduzione di questo genere di interfacce che porterà alla nascita di una nuova disciplina, la Human Computer Interaction (HCI). La HCI si occupa di studiare l’interazione tra l’uomo e il calcolatore, coinvolgendo diverse ambiti di studio come la psicologia cognitiva, l’informatica e l’ergonomia. 6 Raffaella Scalisi, Users,Guerini e Associati, Milano 2001 7 Graphic User Interfaces: indica le interfacce che impiegano elementi grafici come forma di comunicazione prevalente. 3

Anteprima della Tesi di Michele Martino

Anteprima della tesi: Interazione uomo computer nello spazio virtuale tridimensionale, Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Design e Arti

Autore: Michele Martino Contatta »

Composta da 231 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5699 click dal 24/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.