Skip to content

Problemi e prospettive di una nuova dimensione economica internazionale: la Cina nella WTO

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 ancora rendere nota la propria “China policy”, ovvero la propria posizione riguardo alle relazioni bilaterali tra i due paesi 22 . Quando dal primo gennaio 1995 entrarono in vigore gli accordi che sostituirono il GATT con la WTO, la Cina manifestò il proprio disappunto nel non trovarsi tra i paesi fondatori dell’organizzazione e nei tre anni che seguirono irrigidì la propria posizione non offrendo ulteriori concessioni e non cercando di riavviare i negoziati 23 . Inoltre, in seguito alla visita del presidente taiwanese alla Cornell University negli Usa, che provocò uno stato di tensione nello stretto di Taiwan a causa di una serie di esercitazioni militari cinesi di larga scala nello stretto che separa la Repubblica Popolare Cinese (PRC) dalla Repubblica della Cina (ROC), tra il 1995 e il 1996 l’atmosfera della politica internazionale non permise ai negoziati per la WTO di compiere sostanziali passi in avanti 24 . La successiva occasione nel promuovere gli accordi fu la visita negli Stati Uniti del presidente Jiang Zemin nell’ottobre del 1997 25 . Il miglioramento delle relazioni sino-americane e il consolidamento all’interno del governo cinese del gruppo dei “riformatori”, confermato poi nel marzo del 1998 dalla sostituzione di Li Peng con Zhu Rongji, sostenitore dell’ingresso della Cina nella WTO, facilitarono il riavvio delle trattative 26 . Tuttavia, un clima negoziale piu’ favorevole non condusse direttamente alla sottoscrizione di nuovi accordi 27 . Nonostante la Cina avesse annunciato la propria disponibilità a ridurre ulteriormente le tariffe fino ad una media del 10 percento entro il 2005, gli Stati Uniti mostrarono di non voler cedere alle richieste di Pechino in aree particolarmente sensibili per la Cina, in particolar modo 22 Liang Wei, China’s WTO Negotiation Process and its implications, p. 701. 23 Riguardo alla determinazione della Cina ad essere ammessa nella WTO come stato membro, vd. “Saving Face”, Economist,19/11/94, vol.333, Issue 7890. Inoltre, “China wants to join the club”,Economist, 14/05/94, vol.331, Issue 7863. 24 Joseph Fewsmith, The Politics of China’s Accession to the WTO, p. 268. 25 Nel giugno dell’anno successivo fu Bill Clinton a recarsi a Pechino. Secondo la strategia dell’amministrazione americana è negli interessi degli Stati Uniti una Cina forte, inserita nella comunità internazionale con la quale intrattenere buoni rapporti diplomatici. Vd.Renzo Cavalieri, “La Cina oltre Deng”, Asia Major 1998 cap.II. 26 Ibid, p. 269. 27 Riguardo all’impeparazione della Cina nell’accogliere i principi relativi al libero mercato, per essere accettata nella WTO, vd. “Faking it”, Economist, 7/01/95, vol.334 Issue 7896. Inoltre, “A great leap forward?”, Economist, 25/11/95, vol.337 Issue 7942. Al contrario, con riferimento all’auspicato ingresso della Cina nella WTO come premessa per adempiere con maggiore efficacia ai vincoli legati al libero commercio, vd. Robert Ross, “Enter the Dragon”, Foreign Plicy, Fall 96, Issue 104.
Anteprima della tesi: Problemi e prospettive di una nuova dimensione economica internazionale: la Cina nella WTO, Pagina 10

Preview dalla tesi:

Problemi e prospettive di una nuova dimensione economica internazionale: la Cina nella WTO

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Ianamaria Marini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Renzo Rastrelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 192

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

2001-2004
cina
cina-europa
economia cinese
fattori debolezza economia cinese
fatttori di forza dell'economia cinese
italia-cina
libero commercio
neo-protezionismo
wto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi