Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Amnesty International: comunicare i diritti umani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

la complesso e non ancora adeguatamente assimilato da parte della popolazione mondiale. Da un breve excursus storico sulle ONG si scopre che la loro origine si colloca molto indietro nel tempo, addirittura alla fine del XVIII secolo in Inghilterra. Ma esse hanno avuto un ruolo determinante in particolare durante la scrittura della Carta delle Nazioni Unite, poiché sono riuscite a catalizzare l’attenzione mondiale sui dirit- ti umani e sulle libertà fondamentali. Si rivelò una cosa straordinaria il fatto che 50 Stati, che di solito avevano difficoltà a raggiungere un punto di vista comune su molte questioni, si fossero trovati d’accordo in un campo complesso come quello dei diritti umani. Le ONG e le loro pressioni politiche hanno avuto un ruolo determinan- te anche nell’adozione di un documento fondamentale per la storia dei diritti umani, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Eleanor Roosevelt riteneva che le ONG avessero un valore indispensabile poiché esse avrebbero potuto dar vita ad un “curious grapevine”, cioè ad un singolare flus- so di notizie incontrollate, che avrebbe portato le parole ed il significato racchiusi nella Dichiarazione Universale a tutte le persone, anche a chi ne era tenuto all’oscu- ro dai regimi totalitari. All’interno delle Nazioni Unite le ONG non hanno ottenuto il diritto al voto, ma la cosa importante è che esse abbiano, nella pratica, accesso a tutte le conferenze ed ai comitati ONU e la possibilità di esercitare pressioni influenti nei corridoi delle grandi istituzioni. Questo assume una notevole importanza se si pensa che oggi, alle Nazioni Unite, la maggior parte delle decisioni viene presa per consenso. Nel secondo capitolo si analizza più a fondo il rapporto delle ONG dei diritti umani con il governo e con la società civile. Vengono messi a confronto due approc- ci teorici dei quali uno ritiene che lo Stato sia l’unità base di analisi e che, quindi, le ONG debbano regolare le proprie attività in modo da conformarsi alle più ampie imprese degli Stati; in questo caso le ONG si vedono concedere poco spazio per esercitare un’attività autonoma. L’altro approccio, definito come ‘approccio sociale’ ritiene che le organizzazioni siano fatte da persone che lavorano insieme per realiz- zare un particolare prodotto per mezzo di una tecnica pertinente, e che le ONG siano assimilabili ad una struttura reticolare. Le ONG sono state sempre più capaci di accrescere il loro peso nella politica mondiale, a volte assumendo dei compiti e fornendo dei servizi che, fino a quel 4

Anteprima della Tesi di Virginia Marconi

Anteprima della tesi: Amnesty International: comunicare i diritti umani, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Virginia Marconi Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6919 click dal 18/07/2007.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.