Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Amnesty International: comunicare i diritti umani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Dopo aver preso in considerazione le ONG dei diritti umani, con un’attenzione particolare ad Amnesty International, e al ruolo che la comunicazione ha per esse, nel capitolo conclusivo si intende dare uno sguardo d’insieme al modo in cui i dirit- ti umani vengono affrontati nei media a stampa e televisivi. Sempre più gli attivisti riconoscono la necessità di utilizzare le moderne tecniche di comunicazione per poter avere un impatto importante, tanto che sono sorte delle organizzazioni che riconoscono come loro scopo quello di educare all’uso dei media in quanto strumen- ti potenzialmente molto utili nell’area dei diritti umani. I diritti umani sono diventati sempre più presenti negli ultimi anni, ad essi fanno riferimento sempre con maggio- re frequenza i governi, i leaders politici nei loro discorsi e pare esserci una maggio- re conoscenza della materia diffusa tra il pubblico. Molti governi hanno inquadrato le loro politiche all’interno dei principi dei diritti umani, molte istituzioni internazio- nali hanno inserito i diritti umani tra le loro attività principali. Un nuovo interesse questo che si riflette anche nei mezzi di comunicazione. Vi è la convinzione condivisa da molti studiosi che vi sia oggi una maggiore ricet- tività rispetto ai diritti umani, tuttavia rimangono ancora degli ostacoli che non per- mettono di affermare che i media coprano in modo adeguato le notizie che riguar- dano un tema come quello dei diritti umani. Tra questi ostacoli vi è il fatto che i mezzi di comunicazione che più si interessano alla questione dei diritti umani sono quelli che hanno sede nei paesi più ricchi del Nord e che questi tendano ancora a vedere i diritti umani come un problema “straniero”, legato perlopiù a situazioni con- flittuali. Da ciò deriva il fatto che i paesi più svantaggiati, che hanno meno risorse, ritengono che la copertura sia inadeguata, superficiale e distorta. In più vi sono alcu- ni fattori, derivanti dalla stessa struttura organizzativa di quei mezzi di comunicazio- ne, che hanno una notevole influenza su come le tematiche dei diritti umani possa- no essere alterate o messe da parte. Quei fattori sono la selettività, il sensazionali- smo, la contaminazione, la mancanza di contesto... Di fronte all’attuale panorama della copertura dei diritti umani si fanno delle pro- poste per realizzare un approccio più esaustivo e strutturato alle tematiche dei dirit- ti umani, tra cui: garantire una maggiore fruibilità e leggibilità delle notizie, creare una figura come quella del ‘giornalista dei diritti umani’, capace di avere maggiori conoscenze e sensibilità nei confronti di questo tema. I diritti umani si trovano a dover competere anch’essi con quelle che sono le condizioni imposte dall’ambiente 10

Anteprima della Tesi di Virginia Marconi

Anteprima della tesi: Amnesty International: comunicare i diritti umani, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Virginia Marconi Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6919 click dal 18/07/2007.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.