Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi della segmentazione delle immagini digitali telerilevate applicata alla classificazione CORINE: proposte di procedure di ottimizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 1 CENNI DI TELERILEVAMENTO 1.1 Introduzione In termini generali il telerilevamento è definibile come quell’insieme di tecniche, strumenti e mezzi interpretativi che permettono di estendere e migliorare le capacità percettive dell’occhio, fornendo all’osservatore informazioni qualitative e quantitative su oggetti posti a distanza, e quindi sull’ambiente circostante (Lechi G.,1992). Benché esistano attualmente talune limitazioni all’uso del telerilevamento ai fini territoriali ed ambientali, tale tecnica non rappresenta semplicemente un contributo aggiuntivo a metodologie di indagine di campo già esaustive, ma si inserisce nello scenario della pianificazione territoriale e nella gestione delle risorse agricole come uno strumento che permette lo studio e la comprensione di fenomeni in altro modo non investigabili e, soprattutto, può rappresentare un moderno ed efficace strumento di controllo delle dinamiche ambientali. Risulta infatti di notevole utilità la possibilità di avere una visione sinottica del territorio altrimenti non ottenibile con le tradizionali tecniche. Possiamo dunque descrivere il telerilevamento come uno strumento integrato di indagine che si sviluppa in cinque differenti fasi, tra loro connesse: 9 acquisizione dei dati 9 elaborazione analogica e digitale 9 raccolta degli elementi di campagna 9 interpretazione delle immagini 9 controllo delle chiavi interpretative Il principio del telerilevamento è la capacità di differenziare il maggior numero possibile di oggetti o elementi sul territorio (suolo,vegetazione,acqua,urbanizzato..) cercando di descrivere le caratteristiche spettrali di ciascuno di loro alle diverse lunghezze d’onda a cui sono sensibili i diversi sensori compatibilmente con la loro risoluzione spaziale. La raccolta e la distribuzione delle informazioni è resa possibile dallo sviluppo delle tecniche relative ai sensori, alla trasmissione dei dati a distanza ed alla loro elaborazione. I sensori consentono la misura a distanza, la quale è basata essenzialmente sul comportamento delle superfici dei corpi relativamente alle onde elettromagnetiche nel visibile, nell’infrarosso e nelle microonde; tali misure sono indirizzate al riconoscimento indiretto della struttura degli elementi territoriali o al rilevamento di alcune caratteristiche fisiche.

Anteprima della Tesi di Elena Dalla Valle

Anteprima della tesi: Analisi della segmentazione delle immagini digitali telerilevate applicata alla classificazione CORINE: proposte di procedure di ottimizzazione, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Elena Dalla Valle Contatta »

 

Questa tesi ha raggiunto 1668 click dal 13/03/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.