Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

"History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Qualsiasi sia la motivazione di partenza, il rapporto tra biografo e soggetto si fa più stretto nel momento in cui il primo comincia a scrivere e ad addentrarsi così nella vita del secondo: da un lato, la voce del biografo rappresenta l’unica autorità, la prospettiva attraverso cui indagare la personalità proposta; dall’altro, la scoperta di un’identità altra implica la rivelazione della propria 28 . Biografia e autobiografia si intrecciano e si corrispondono: è questo il caso di Flaubert’s Parrot: “Just getting braced to tell you about … what? About whom? Three stories contend within me. One about Flaubert, one about Ellen, one about myself. My own is the simplest of the three – it hardly amounts to more than a convincing proof of my existence – and yet I find it the hardest to begin. My wife’s is more complicated, and more urgent; yet I resist that too. […] Ellen’s is a true story; perhaps it is even the reason why I am telling you Flaubert’s story instead”. 29 Secondo l’affermazione di Braithwaite, tre sono gli argomenti della sua trattazione, uno di carattere biografico, il personaggio di Flaubert, e due autobiografici, la sua vita e quella della moglie, che possono essere considerati un unico blocco tematico. Le motivazioni che spingono il narratore a dedicarsi alla biografia dello scrittore francese sono molteplici: anzitutto un interesse e un’ammirazione per la sua figura di artista e romanziere, in particolare per la sua attenzione allo stile, che deve essere funzionale alla tematica e anzi emergere dalla stessa; per la preminenza della verità al di sopra di ogni cosa, contro le convenzioni e i bassi moralismi, e di un’arte che la persegua; per il patriottismo basato su un giudizio obiettivo e giusto nei confronti della propria nazione, che non nasconda errori e orrori, ma sia di aiuto per rimediare. 30 Un secondo motivo è l’identificazione della propria storia con quella narrata da Flaubert nel capolavoro letterario Madame Bovary: la protagonista del romanzo richiama la figura della moglie di Braithwaite, sia per la sua vita di donna sposata a un medico ma volta alla pratica dell’adulterio, sia per la sua morte, avvenuta in seguito ad un’azione suicida. Se Ellen, la moglie, è Emma Bovary, così Geoffrey non può essere altri che Charles Bovary. Mediante questa tecnica, che Updike definisce “technique of substitution” 31 , il narratore tenta 28 Cfr. Sinclair, Andrew in Backscheider, op. cit., 90: “[…] more than a discovery of another person. It is a matter of self-discovery”; e Gittings, op. cit., 85: “[…] a biography is always apt to be more than an exploration of one’s subject; it becomes, at every step, an exploration of oneself”. 29 Barnes, Flaubert’s Parrot, op. cit., 94-95 30 Cfr. Ibid., 97-98, 153-160. Si tenga presente, a questo proposito, l’osservazione di Giovannelli che rileva come il Flaubert del romanzo non è il personaggio storico bensì la sua proiezione ottenuta attraverso la mediazione del narratore Braithwaite: da autore (reale) egli diventa personaggio (fittizio). (Cfr. Giovannelli, Laura ‘I codici infranti: inclusività, riscrittura e metanarratività in ‘Flaubert’s Parrot’ di Julian Barnes’ Strumenti Critici 40(2) (maggio 1995): 278-279) 31 Updike, John ‘A Pair of Parrots’ The New Yorker 61(22) (22 luglio 1985): 87. Questa strategia viene utilizzata anche in un’altra opera letteraria, Pale Fire di Nabokov. A tale proposito, cfr. Colby, Vineta (ed.) World Authors 1980-85 New York: The H.W. Wilson Company, 1991: 68-72.

Anteprima della Tesi di Chiara Bonotto

Anteprima della tesi: "History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Chiara Bonotto Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1058 click dal 22/03/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.