Skip to content

"History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Quello del postmodernismo è stato un discorso piuttosto complesso da trattare, data la più totale ambiguità e confusione che lo avvolgono: gli studi più accreditati in merito hanno infatti rilevato le difficoltà non soltanto nella definizione e nell’impiego del termine, ma anche nell’individuazione di valenze e contenuti ad esso sottesi. Per questo motivo, ho scelto di non addentrarmi nel dibattito sul postmodernismo e di far riferimento, per tutti gli accenni a questo argomento, allo studio di McHale dal titolo Postmodernist Fiction 2 . Le fonti impiegate sono di due tipi: cartacee, tra le quali si annoverano articoli di critica, interviste e recensioni pubblicati su quotidiani e riviste, e testi di carattere generale, reperiti in Italia e a Londra; e multimediali, tra cui il sito dell’autore, preziosa e curata fonte di informazioni sia bibliografiche che di altro genere. La quasi assoluta carenza di monografie relative all’autore, dovuta al fatto che è un contemporaneo e vivente (classe 1946), può aver rappresentato un limite o una incompletezza nell’analisi, ma d’altro canto mi ha permesso di confrontarmi in modo più diretto e personale con il testo senza preconcetti o influssi dall’esterno. Durante il percorso in cui ho potuto accostarmi più da vicino alla produzione di Julian Barnes e cogliere la sua personale concezione della storia, ho osservato quanto quest’ultima abbia perso ogni traccia di “scientificità”, non figurando più come una disciplina, bensì come una sorta di leggenda, di invenzione, frutto spesso del mescolamento di elementi fantastici e reali. In questo modo, l’immagine di verità ad essa legata ha perso i suoi contorni marcati, e il suo conseguimento da parte dell’uomo risulta sempre più un miraggio, un sogno utopico. Da simili osservazioni è derivato il tentativo di ricercare nei tre romanzi analizzati un antidoto, una possibilità di salvezza alla distruzione della storia, un’oasi in cui l’esigenza di verità possa regnare sulle difficoltà e interessi che spingono in senso opposto: è questo il caso dell’amore. Esso costituisce un conforto debole, per nulla paragonabile alla grandezza e potenza di altre forze in gioco, ed è uno strumento inefficiente, se applicato ad un discorso universale. Eppure rimane l’unico luogo in cui i personaggi realizzano il loro autentico bisogno di verità: in Flaubert’s Parrot, l’aspirante biografo di Flaubert tenta, spinto dall’amore, di far fede alla realtà dei fatti nel narrare la storia della moglie morta; in A History of the World in 10 ½ Chapters, lo scrittore (Barnes?) del capitolo ‘Parenthesis’ esalta il potere dell’amore come “agente di autenticità”; infine, in England, England, Martha e Paul cercano di preservare il loro rapporto d’amore, l’unica cosa vera nel mondo di repliche e replicanti di cui fanno parte. 2 Cfr. McHale, Brian Postmodernist Fiction London: Routledge, 1989
Anteprima della tesi: "History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia, Pagina 3

Preview dalla tesi:

"History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Bonotto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Nicoletta Vallorani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 154

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

barnes
biografia
histories
invenzione
massmedia
mezzo narrativo
parodia
replica
storia
tradizione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi