"History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 della verità e del passato, che rimangono valide ed applicabili anche nell’ambito più vasto della storia del mondo. L’oggetto della ricerca del protagonista del romanzo, il medico inglese Geoffrey Braithwaite, è, come si può dedurre dal titolo, lo scrittore francese Gustave Flaubert. Il primo, grande ammiratore del secondo, scopre - durante un viaggio/pellegrinaggio sulla pista dei luoghi della vita del proprio idolo – l’esistenza di due pappagalli, entrambi candidati a essere l’unico e vero ispiratore di quello protagonista del racconto di Flaubert intitolato Un cœur simple; decide così di andare a fondo della verità e scoprire quale dei due è l’originale. Oltre alla ricerca, che occupa soltanto il primo e l’ultimo capitolo, (dove peraltro si giungerà alla conclusione che la verità è impalpabile e sfuggente), il romanzo si sviluppa attorno alla vita di Flaubert, raccontata da Braithwaite mediante l’impiego di diverse forme narrative; alla riflessione dello stesso riguardo al mondo della letteratura, dalle fonti ai critici, al pubblico; al rapporto tra quello che si conosce e l’ignoto, tra la vita vissuta e quella scritta. Nell’approfondimento della vita dello scrittore si trovano degli accenni alla moglie del protagonista, morta suicida, come indizi di una storia troppo dolorosa da sopportare e raccontare: questo ulteriore livello narrativo, individuato come autobiografico 6 , verrà sviluppato in un capitolo intitolato ‘Pure Story’, che costituisce lo sfogo di Braithwaite e, a detta dello stesso, l’unica storia i cui contenuti rispecchiano totalmente la verità. Il tema centrale di questa trattazione è la biografia, intesa non come prodotto letterario finito, ma come forma in divenire, immortalata nelle sue fasi di composizione, dalla scelta del soggetto alla raccolta del materiale, fino alla stesura e alla risposta del pubblico, con una particolare attenzione all’evoluzione del genere fino ai giorni nostri e a tutte le variazioni che essa comporta, in una tendenza alla messa in discussione delle certezze e sicurezze della tradizione e nella prospettiva di una sua decostruzione. Tale fenomeno si attua nel romanzo mediante l’asserzione da parte del protagonista del fatto che il conseguimento di una conoscenza esauriente della vita di un personaggio illustre è un sogno utopico, un obiettivo precluso all’uomo perché fondato su nozioni a lui inaccessibili o mediate dalla soggettività della percezione e dalle esigenze formali della struttura linguistica utilizzata. Come è consuetudine per l’autore Julian Barnes, la decostruzione avviene in modo, se non completamente indolore, almeno ironico, attraverso l’utilizzo di tecniche non proprie della 6 Cfr. Newton, Adam Zachary Narrative Ethics Cambridge USA: Harvard University Press, 1995: 241-285. Qui il narratore di Flaubert’s Parrot viene associato al personaggio del maggiordomo Stevens in The Remain of the Day di Ishiguro: entrambi, secondo Newton, utilizzano il cosiddetto “principle of indirection” per parlare di sè, mediante una metafora che in parte svela, in parte mantiene protetto l’io narrante.

Anteprima della Tesi di Chiara Bonotto

Anteprima della tesi: "History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Chiara Bonotto Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1061 click dal 22/03/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.