Skip to content

Il romanzo fantastico - Breve saggio da William Shakespeare ai giorni nostri

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 AMLETO ‘Amleto’ è, come ‘Macbeth’, un dramma storico. Messo in scena per la prima volta tra il 1600 ed il 1601, narra di nuovo della tentazione insita nel potere, stavolta dal punto di vista della vittima, il giovane Amleto, principe di Danimarca, il cui padre viene assassinato dallo zio, il quale acquisisce e il suo trono, e la regina vedova. Quando la storia si apre, Amleto è affranto dal matrimonio appena contratto dalla madre, così poco tempo dopo la morte del re. Nel suo animo, Amleto sente che la presa del potere da parte di Claudio, suo zio, nasconde atti nefandi, ma non ne ha le prove e non può fare altro che struggersi. Il suo amico Orazio, però, lo mette a parte di un fatto strano che accade durante la notte. Uno spettro è stato visto aggirarsi dalle guardie di ronda. Amleto, curioso e con una piccola luce di speranza nel cuore, si reca sugli spalti nottetempo, ed ivi gli appare lo spettro di suo padre, una presenza terribile e quanto mai dolente. Egli conferma al figlio ciò che già sospettava: il re è stato assassinato da Claudio. Esortando il figlio a vendicarlo, lo spettro scompare. Comincia così un terribile periodo all’interno del castello dei reali di Danimarca. Amleto inizia a comportarsi come se fosse completamente pazzo, gettando nello sconcerto i regnanti ed anche Ofelia, la fanciulla figlia del consigliere del re di cui si era un tempo innamorato. I suoi discorsi privi di senso e spesso aggressivi turbano sempre di più la fanciulla. Amleto, al di sotto di questa facciata da spensierato grullo, si chiede cosa debba fare. Pensa addirittura al suicidio, ma si risolve a continuare la sua missione. Fa inscenare una commedia per la corte, in cui inserisce alcune battute che fanno sussultare il re Claudio. Il re si scusa pretendendo un malanno, ma Amleto ha avuto la prova che cercava. Si reca nelle stanze della madre e trafigge colui che si nasconde dietro una tenda, credendo sia il re. Si tratta invece di Polonio, padre di Ofelia, nascosto a spiare per conto del re. A questo punto, la coppia reale non può far altro che mandare Amleto lontano, in Inghilterra, e Claudio ne approfitta per ordire il suo omicidio. La povera Ofelia, venuta a sapere della morte del padre e della partenza di Amleto, perde completamente il senno. Cadendo in acqua, affoga e perde la vita.
Anteprima della tesi: Il romanzo fantastico - Breve saggio da William Shakespeare ai giorni nostri, Pagina 13

Indice dalla tesi:

Il romanzo fantastico - Breve saggio da William Shakespeare ai giorni nostri

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Valentina Summa
Tipo: Diploma di Laurea
Anno: 2003-04
Università: Accademia di Belle Arti
Facoltà: Belle Arti
Corso: Pittura
Relatore: FabioZanzotto
Lingua: Italiano
Num. pagine: 160

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]tesionline.it

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

destino
drago
fantasy
vampiro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi