Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La politica agricola comunitaria: alcuni effetti distorsivi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

pag. 3 Volendo focalizzare il discorso sull’aspetto fiscale, si può dire che tale assetto istituzionale di tipo ibrido si ri- flette inevitabilmente nella struttura del bilancio comu- nitario, poiché manca il requisito dell’autonomia imposi- tiva, che è uno dei principi della sovranità; solo alcune entrate fiscali ben individuate sono disposte autonoma- mente. Altro carattere atipico risiede nel fatto che le entrate erariali dell’Unione Europea non si basano sulle contribuzioni volontarie degli Stati aderenti, diversamente da quanto accade nelle organizzazioni internazionali. Non sempre è stato così, perché l’aspetto impositivo attuale è un’evoluzione dell’originaria previsione del Trattato istitutivo delle Comunità europee.

Anteprima della Tesi di Luigi Morsillo

Anteprima della tesi: La politica agricola comunitaria: alcuni effetti distorsivi, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Luigi Morsillo Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4182 click dal 22/03/2005.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.