Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La motivazione nelle politiche aziendali. Il caso: Getrag SpA

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Quest’ultima risulta dall’identificazione di aspetti come organi, unità, regole, posizioni organizzative, compiti e mansioni. All’organizzazione informale sono invece riconducibili concetti come il ruolo inteso in senso sociologico e quindi come modello di comportamento definito dalle esigenze e dalle aspettative del gruppo di inserimento rispetto all’individuo; come lo status, nel senso di grado relativo di stima e prestigio di cui una persona gode nell’ambito di un gruppo; come l’influenza, cioè la capacità di modificare un comportamento altrui, in base alle capacità personali e all’abilità del soggetto che la esercita, per esempio attraverso l’autorità personale, la persuasione, l’emulazione o anche la manipolazione, anziché utilizzando il potere formale. Le variabili (o scelte) organizzative tengono quindi conto necessariamente del contesto emergente dall’insieme delle variabili esaminate, che costituiscono la materia o la risorsa prima per il proprio svolgimento. Tali scelte possono essere frutto di una progettazione consapevole, derivante da analisi e valutazioni più o meno approfondite; ma possono anche essere un frutto inconsapevole, che nasce o emerge nel tempo da comportamenti posti in atto per diverse e svariate motivazioni 11 . E’ ragionevole che le scelte organizzative siano orientate a determinare un proprio contributo diretto al successo strategico dell’azienda, a sua volta definibile in termini classici dei risultati economici e finanziari, competitivi, sociali e di sviluppo 12 . In questa logica si possono considerare alcune categorie specifiche di risultati, riconducibili alle scelte organizzative realizzate e alla cui luce diviene valutabile l’efficacia o la validità dell’assetto organizzativo posto in atto. 11 Ibid., pp. 55-57

Anteprima della Tesi di Pasqua Pugliese

Anteprima della tesi: La motivazione nelle politiche aziendali. Il caso: Getrag SpA, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Pasqua Pugliese Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3806 click dal 22/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.