Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Viandante sul mare di nebbia: life skills per la promozione del benessere in RSA

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 2. IPOTESI Non intendo proporre un modello risolutivo che serva ad affrontare le molte problematiche che sussistono all’interno di una Casa di Riposo, soprattutto quando si tratta di una grande istituzione. Il mio obiettivo è quello di illustrare come, partendo dalle risorse offerte dalla situazione reale che ci si presenta davanti, e utilizzando il modello di sviluppo skills for life, si possano progettare degli interventi di animazione più attenti alla persona, ai suoi bisogni e volti a sostenere un processo di empowerment. Si possa insomma migliorare la soglia di benessere percepito dal residente, ma anche rinvigorire e migliorare la comunicazione e le relazioni di tutti coloro che operano all’interno di una RSA. Il mio percorso ha inizio con un’analisi generale dell’istituzione come Residenza Sanitario - assistenziale caratterizzata quindi da ambiti differenti che vanno dall’area amministrativa a una sanitaria, passando per aspetti assistenziali e sociali. L’istituzione ha una sua propria organizzazione, termine che sottolinea il legame inscindibile tra pensare e agire (Fornasa Walter). L’organizzazione è inaspettata e inattesa, è sempre dinamicamente attiva, e non è formata dalla mera somma delle sue parti. Le relazioni che vi hanno luogo aggiungono significato ad ogni porzione (Fornasa Walter), la quale è resa quel che è a causa della sua interdipendenza dalle altre parti. In questo senso l’organizzazione diviene un sistema complesso dove i differenti attori svolgono un determinato ruolo, ed influenzano l’ambiente venendone a loro volta influenzati. Purtroppo istituzioni ampie e a carattere fortemente medico molte volte curano di più il lato assistenziale della vita dell’anziano. Si perde di vista la persona nel suo insieme, privandola a volte di alcuni diritti fondamentali che venivano invece assicurati dalla società quando l’anziano non era ancora stato inserito in RSA. Inoltre il contesto contribuisce a creare delle particolari visioni delle categorie di tempo e spazio, che portano il residente alla graduale perdita della propria identità, alla perdita della memoria, all’isolamento. Le prestazioni che dovrebbe fornire una RSA sono molto più articolate e comprendono gli ambiti: medico, infermieristico, sociale, riabilitativo, alberghiero, psicologico, relazionale, per citarne alcuni (Dare vita agli anni, 2003).

Anteprima della Tesi di Paola Delprato

Anteprima della tesi: Viandante sul mare di nebbia: life skills per la promozione del benessere in RSA, Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Paola Delprato Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7096 click dal 23/03/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.