Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli uomini... il secondo sesso? Considerazioni mascoliniste sulla condizione dell'uomo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Tutti i giornali per uomo, dedicano pagine e pagine di consigli per riconquistare la maschilità, come sentirsi più sicuri nella società, come diventare più macho, ma per una maggiore sensibilizzazione e valutazione del problema, in modo esplicito, è neces- sario servirsi di internet. Nel 1996, Marco E. G. Maltese scrive “Internet Uomo”, dove sostiene che il movimento maschile italiano, incomincia ad avere una storia e ad acquistare importanza, forse gra- zie proprio al web. Solo la rete, consente l’unificazione di voci sparse e la presa di co- scienza che il disagio provato non è soggettivo, ma fa parte di una realtà vissuta da mol- ti. In questo elaborato, si è cercato di evidenziare lo scontro: la cultura, che ci im- pone attraverso l’educazione – uno dei principali accusati – e i modelli archetipici - che fanno parte della coscienza collettiva e che influenzano prepotentemente l’individuo nella concezione di sé - un’immagine di uomo (Parte I); la realtà sociale, influenzata dalle ideologia femministe e stravolta dalla tecnica, che richiede all’uomo di essere pri- ma “micio” e poi “macho”. L’uomo, tornerà ad essere un maschio felice (come il titolo di un libro di Claudio Risé), quando avrà ritrovato la sua identità di uomo dotato di fallo (Parte II). 8

Anteprima della Tesi di Rita Lemmo

Anteprima della tesi: Gli uomini... il secondo sesso? Considerazioni mascoliniste sulla condizione dell'uomo, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rita Lemmo Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4732 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.