Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'autotutela nel diritto tributario con particolare riguardo alla posizione soggettiva del contribuente

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Mutamenti come la trasformazione da Stato accentrato a Stato regionale e il conseguente sviluppo delle autonomie locali, lo sviluppo di tecniche procedimentali che si fondano sulla ricerca del consenso preventivo dei futuri destinatari dell’atto e, quindi, sulla contrattazione del suo contenuto tra costoro e l’amministrazione, hanno portato a chiedersi quali siano il valore ed il significato di tale istituto 7 , nel diritto amministrativo. Al contrario, nel diritto privato, l’autotutela ha carattere eccezionale ed è facoltativa Eccezionale perché contraddice il principio di tutela giudiziale ed ha bisogno di un riconoscimento legale esplicito: i casi più noti sono la legittima difesa, lo stato di necessità (istituti mutuati dal diritto penale), l’esecuzione extragiudiziale, il diritto di ritenzione del creditore. Mentre, è facoltativa perché consiste in un diritto che può prescindere dall’adire il giudice, ma ciò non toglie che quest’ultimo conservi integro il potere di verificare la legalità dell’uso del diritto soggettivo stesso. A questo punto, tornando al diritto amministrativo, si può tentare una classificazione delle categorie degli atti di autotutela, sulla base dello studio svolto da Benvenuti 8 , il quale, partendo da una considerazione unitaria dell’istituto, prevede una prima suddivisione in autotutela decisoria o provvedimentale (sugli atti ovvero sui rapporti) e autotutela esecutiva. La seconda è una categoria unitaria, intesa a consentire la realizzazione materiale degli interessi dell’amministrazione, sia che essi si concretino in atti di autonomia o di autarchia, sia che si concretino in autotutela decisoria. 7 Vedi in tal senso G. GHETTI, Autotutela della pubblica amministrazione, in Digesto, disc. Pubblic., II, p.82. 8 F. BENVENUTI, Autotutela, in EdD, 1959.

Anteprima della Tesi di Massimo Amato

Anteprima della tesi: L'autotutela nel diritto tributario con particolare riguardo alla posizione soggettiva del contribuente, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Amato Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12478 click dal 01/04/2005.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.