Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La società europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Anche quando si rinviene, come nei Trattati CECA 2 ed EURATOM 3 e nella giurisprudenza della Corte di giustizia 4 , una definizione di impresa, si tratta di nozioni incomplete, finalizzate ad uno specifico settore e pertanto inidonee a rappresentare il modello di una categoria generale. L’unico elemento tenuto in considerazione è di natura economica piuttosto che giuridica e consiste nel compimento di un atto o di un insieme di atti che incidano sul settore del mercato comune di volta in volta preso in considerazione dalle singole disposizioni del trattato. A seconda dei casi, tali atti possono essere compiuti da un’entità, nazionale o sovranazionale, composta da uno o più soggetti quali ad esempio persone fisiche o organismi associativi, pubblici o privati, dotati di capacità di vario grado (una società civile o commerciale, di persone o di capitali, un gruppo di interesse economico, una 2 La Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio, istituita con il Trattato di Parigi del 18 aprile 1951, in vigore dal 25 luglio 1952, ha l’obiettivo di instaurare un mercato comune del carbone e dell’acciaio, nonché di attuare una politica economica e sociale comune nei medesimi settori e di creare istituzioni comuni destinate a perseguire gli scopi del Trattato ed a garantire l’osservanza degli obblighi derivanti agli Stati membri. In base all’articolo 80 (Titolo IV. Disposizioni generali) per imprese si intendono gli enti che esercitano un’attività di produzione nel campo del carbone e dell’acciaio all’interno dei territori indicati nell’art. 79, primo capoverso, CECA. 3 Il Trattato EURATOM, firmato a Roma il 25 marzo 1957 ed entrato in vigore il giorno stesso, dispone che, ai fini dell’applicazione del Trattato e salvo contrarie disposizioni dello stesso, il termine impresa stia a designare ogni impresa o istituzione che svolga interamente o in parte le sue attività nel campo definito dal presente Trattato, quale che sia il suo statuto giuridico, pubblico o privato (articolo 196 CEEA, Titolo V. Disposizioni generali). Se ne desume che le attività rilevanti per il Trattato in questione possono essere svolte da singoli individui (persone) o da altre entità, per lo più di natura associativa, pubbliche o private (imprese). 4 Corte giust. CE 13 luglio 1962, cause riunite 17 e 20/1961, Klockner Werke AG v. Hoesch AG, in Racc. 1962, p. 595 ss. Al riguardo la Corte di Giustizia ha affermato che l’impresa consiste in un complesso unitario di elementi personali, materiali ed immateriali, facente capo ad un unico soggetto giuridico autonomo e diretto in modo durevole al perseguimento di un determinato scopo economico. Dal momento che la creazione in campo economico di un nuovo soggetto giuridico implica il sorgere di un’impresa autonoma, il concetto di impresa del Trattato si identifica con quello di persona giuridica.

Anteprima della Tesi di Andrea Litti

Anteprima della tesi: La società europea, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Andrea Litti Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4929 click dal 23/03/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.