Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cinema di Abbas Kiarostami

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 LA FORMAZIONE, I BAMBINI KIAROSTAMI ha parlato sempre poco della sua infanzia. Ha detto più volte di essere stato un bambino molto silenzioso: “dalla classe elementare sino alle medie non ho rivolto la parola a nessuno” (Cahiers du Cinema n°493, pag. 80). Molto chiuso in sé, i suoi rapporti con l’esterno erano, almeno apparentemente, assai limitati. Rivela sin da piccolo una sorprendente e infaticabile capacità di osservazione - “Adoro guardare, bisogna guardare non in modo superficiale, ma aprire bene gli occhi e cogliere l’istante” -. La sua formazione sembra affidata al caso. Pur avendo iniziato a dipingere non supera le selezioni per l’ingresso all’Accademia di Belle Arti. Poi vi entra grazie alle “scarpe di un amico”. L’aneddoto è più volte ripreso dallo stesso KIAROSTAMI: il suo amico Abbas Cohendari gli presta le scarpe per andare sul ponte Tajrish, dato che K. portava solo dei sandali.

Anteprima della Tesi di Andrea Caramanna

Anteprima della tesi: Il cinema di Abbas Kiarostami, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giornalismo

Autore: Andrea Caramanna Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2376 click dal 29/03/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.