Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Adolescenti allontanati dalla famiglia: tra disagio e capacità di ''resilienza''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo Primo: Cenni sullo sviluppo sociale con particolare riferimento alla fase adolescenziale ------------------------------------------------------------------------------------------------------ Le precoci esperienze di relazione, unite alla predisposizione innata alla socialità, producono nel bambino delle conoscenze che si organizzano in un insieme di schemi cognitivi, che guideranno le sue interazioni con l’esterno. A partire dall’infanzia, cioè, si sviluppa quella “mappa” che permette alle persone di muoversi nel complesso mondo sociale e di imparare a capire e prevedere come ottenere la vicinanza, il sostegno e la comprensione degli altri. Bowlby l’ha chiamata “Modello Operativo Interno” (Internal Working Model) e rappresenta appunto il passaggio da un’organizzazione diadica dell’attaccamento a un sistema intraindividuale. È sulla sua base che si valuta, si decide e si agisce nelle relazioni interpersonali. I modelli operativi interni sono rappresentazioni mentali che astraggono e integrano le caratteristiche delle prime relazioni del bambino con il caregiver, dando origine a dei sistemi di conoscenza e a delle strutture motivazionali centrate sul senso del Sé, dell’altro, del Sé con l’altro. Queste strutture seguono processi dinamici di costruzione, decostruzione e ricostruzione in base ai cambiamenti evolutivi, e guidano la continuità dell’esperienza relazionale fungendo da modello per i legami successivi e predisponendo verso caratteristici stili emotivi, atteggiamenti difensivi, capacità e vulnerabilità affettive che determinano il modo di essere in relazione della persona. I modelli operativi interni funzionano, infatti, secondo il meccanismo cognitivo dell’assimilazione, per cui l’elaborazione dell’informazione sociale avviene in sintonia con i modelli già consolidatisi, garantendone una certa stabilità e continuità nel tempo. È argomento di dibattito teorico se la molteplicità di relazioni significative sperimentate dall’individuo conduca alla costruzione di modelli operativi interni multipli, ognuno specifico per ciascuna relazione con un’organizzazione indipendente, oppure alla strutturazione di una sorta di modello operativo “medio” 10

Anteprima della Tesi di Manuela Bencini

Anteprima della tesi: Adolescenti allontanati dalla famiglia: tra disagio e capacità di ''resilienza'', Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Manuela Bencini Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10275 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.