Skip to content

Chi conosce il domani? Il mondo Igbo attraverso Chinua Achebe

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 La popolazione igbo, stanziata nella Nigeria sudorientale, consta di oltre 20 milioni di abitanti 3 , cioè circa il 20% della popolazione della Nigeria: infatti, l’etnia igbo è la terza in ordine di importanza e presenza sul territorio nigeriano, dopo gli Haussa del nord, e i confinanti Yoruba (lo Yorubaland si trova ad ovest del territorio Igbo e, data la vicinanza dei due territori, si possono riscontrare diverse somiglianze tra la cultura igbo e quella yoruba; più avanti nel testo, si evidenzieranno alcuni dei tratti culturali in comune, riscontrati soprattutto in campo religioso). Sebbene la lingua ufficiale sia ancora l’inglese, bisogna ricordare che in Nigeria si parlano 250 lingue differenti; la lingua igbo si suddivide a sua volta in più di trenta dialetti, e di fatto questo pluralismo di idiomi, seppur fondamentalmente simili tra loro, portò a problemi comunicativi a livello interetnico, problemi che ritroviamo anche nel romanzo di Achebe – ad esempio, quando un igbo del villaggio di Umuru non capisce il saluto ancestrale dell’antenato di Umuofia: «Ajofia was the leading egwugwu of Umuofia. (…) “The body of the white man, do you know me?” he asked. Mr Smith looked at his interpreter, but Okeke, who was a native of distant Umuru, was also at a loss» 4 . La Nigeria meridionale, luogo di stanziamento degli Igbo, è geograficamente costituita da un vasto bassopiano, attraversato dal fiume Niger e dai suoi numerosi affluenti. Il Niger sbocca poi in un amplio delta, formando zone paludose e malariche ancora negli anni Sessanta, ma coperte da una fitta e ricca vegetazione, generalmente mangrovie e palme da olio, che costituirono in un passato non molto remoto fonti di ricchezza e commercio per le popolazioni circostanti. La vegetazione, a tratti tropicale per via della foresta e della forte umidità, offre agli igbo un terreno fertile, sebbene in prevalenza argilloso – l’argilla è basilare nella vita igbo, in quanto è il fondamentale materiale che serve a costruire edifici e abitazioni; a dimostrazione della sua importanza, si ricorda un mito della creazione parla di come l’uomo sia stato modellato dall’argilla –. La fertilità del terreno ha permesso nei secoli la 3 KORIEH, CHIMA JACOB, Widowhood among the Igbo of Eastern Nigeria, University of Bergen, Norway, 1996; reperibile su internet: http://www.ub.uib.no/elpub/1996/h/506001/korieh/chima.html. 4 «Ajofia era il più importante tra gli egwugwu di Umuofia. (…)“Corpo dell’uomo bianco, mi conosci?” chiese. Mr Smith guardò il suo interprete, ma anche Okeke, che era nativo del lontano villaggio di Umuru, era smarrito». ACHEBE, CHINUA, Things Fall Apart, Heinmann, Oxford, 1994, p. 136. .Sono presenti nel testo ulteriori riferimenti a tale opera, indicati con TFA. Traduzione da ACHEBE, CHINUA, Il crollo, Jaca Book, Milano, 1994, p. 175 (indicato in seguito con IC).
Anteprima della tesi: Chi conosce il domani? Il mondo Igbo attraverso Chinua Achebe, Pagina 4

Preview dalla tesi:

Chi conosce il domani? Il mondo Igbo attraverso Chinua Achebe

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Giglio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Luisa Faldini Pizzorno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

achebe
africa
chukwu
igbo
nigeria
okonkwo
popoli africani
things fall apart
tribali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi