Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tre riletture del pensiero di Spinoza nella filosofia contemporanea: G. Deleuze, A. Negri, E. Balibar

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 riappropria della vita, il terreno dove l’analisi marxista, mondata da ogni astrattezza dialettica, si ridistende sul tessuto ontologico. Questa nuova generazione di lettori di Spinoza ha posto in evidenza non solo la forza eversiva dei concetti di conatus e cupiditas, ma soprattutto il ruolo sovversivo che l’immaginazione acquista nella filosofia spinoziana. Per questi autori sembra proprio che il materialismo immanentista di Spinoza si fondi unicamente su di un concetto di immaginazione antagonista alle concezioni della gnoseologia classica. L’immaginazione non è più un elemento debole dell’apparato conoscitivo, quello sensibile, ma il perno della conoscenza adeguata, la forza produttiva da cui scaturiscono tutte le diverse potenze successive. La contemporaneità di Spinoza per questa nuova rilettura, in cui si inseriscono a pieno titolo Deleuze, Negri e Balibar, consiste principalmente nella sua ontologia positiva, in quel suo sistema filosofico che costruisce la teoria dell’immanenza come teoria materialista dei corpi e delle menti nella loro singolarità dinamica. Questo modo di rileggere Spinoza è intimamente legato alla forza politica che le sue concezioni sul diritto esprimono come rovesciamento dell’asse Hobbes-Hegel, come prassi ontologia e politica del progetto collettivo della singolarità. In definitiva Deleuze, Negri e Balibar si inseriscono in un contesto filosofico di riscoperta spinoziana, iniziato sul finire degli anni Sessanta, che ha il suo centro sistematico nella costruzione di un materialismo per l’avvenire. Un materialismo che assume l’ontologia, l’etica e la politica come le espressioni molteplici di un univoco dispositivo di produzione dell’essere nel mondo. Lo scopo di questa ricerca è non soltanto quello di mostrare le evidenti differenze che intercorrono tra queste autorevoli riletture, ma soprattutto come sotto di esse scorra una comune volontà di riaffermare con forza un pensiero che esprime l’essere in quanto gioia e potenza della molteplicità

Anteprima della Tesi di Rocco Di Fonzo

Anteprima della tesi: Tre riletture del pensiero di Spinoza nella filosofia contemporanea: G. Deleuze, A. Negri, E. Balibar, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rocco Di Fonzo Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5948 click dal 30/03/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.