Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti dell'ozono atmosferico sulle piante officinali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VIII a. Il processo di formazione dell’ozono Una certa aliquota di ozono si origina dalla porzione inferiore dell’ozono stratosferico, ma la maggior parte si forma nella troposfera e nello strato limite inquinato, cioè la zona che si estende dalla superficie terrestre ad un’altitudine compresa fra 100 e 300 metri. La reazione globale della formazione di ozono catalizzata da ossidi d’azoto è: NO2 + O2 ↔ NO + O3 Questa reazione è reversibile, quindi un aumento di monossido d’azoto provoca una diminuzione della concentrazione d’ozono. Questo meccanismo può essere però perturbato da un cambiamento della suddetta reazione, dovuto alla presenza di radicali idrossilici e radicali perossidi idrocarburici.

Anteprima della Tesi di Sara Di Criscienzo

Anteprima della tesi: Effetti dell'ozono atmosferico sulle piante officinali, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Sara Di Criscienzo Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2355 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.