Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il commercio equo e solidale: una prassi pedagogico-sociale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 La formazione si trasforma e si rinnova, accompagna il divenire sociale e i suoi cambiamenti, è ormai solo un ricordo la cesura ottocentesca tra istruzione ed educazione messa in risalto dalle parole del Ministro Baccelli: “Educare più che si può, istruire quanto basta” ; ora si parla di “lifelong education”, ossia di formazione che accompagna l’intero arco della vita di ogni soggetto. Il percorso di sviluppo della scuola continua negli anni; l’intenzione che emerge da circolari e leggi è quella di avvicinare la scuola alla realtà dei ragazzi cercando di eliminare gli ostacoli che favoriscono fenomeni sociali quali abbandono e dispersione. Interprete di questa volontà è il Ministro Berlinguer con la Legge quadro in materia di riordino dei cicli di istruzione. 10 Attraverso questo provvedimento legislativo la scuola cresce in senso democratico;infatti, oltre a presentare un’offerta formativa più articolata con maggiore possibilità di scelta rispetto al passato,riconosce agli alunni la possibilità di modificare,entro i primi due anni, percorsi formativi che si rivelano sbagliati, facilitando loro ogni tipo di accesso al mondo scolastico. Nuove emergenze e nuovi scenari epistemologici oggi si profilano all’orizzonte della Pedagogia Sociale. Attualmente tale disciplina si interroga sui multiformi e cangianti codici di accesso al mondo giovanile per leggerne ed interpretarne il disagio, espresso talvolta apertamente con atti di bullismo o colorati graffiti, talvolta in modo meno manifesto attraverso silenzi o comportamenti di introversione sociale, meno eclatanti ma non per questo meno preoccupanti. Dall’attenzione alla costruzione di legami interpersonali, la Pedagogia Sociale passa in seguito allo scenario del nostro quotidiano, ossia l’ambiente. Quest’ultimo rappresenta un importante dimensione del soggetto e della sua comunità e deve, pertanto, essere tutelato e rispettato. Per questa ragione oggi è più che mai necessaria un’educazione alla salvaguardia e alla conservazione dell’ambiente, basata anche sulla consapevolezza che noi ne costituiamo una sua parte. 10 L.30, 10-02-2000

Anteprima della Tesi di Laura Vernizzi

Anteprima della tesi: Il commercio equo e solidale: una prassi pedagogico-sociale, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Vernizzi Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2787 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.