Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La storia grafica del quotidiano ''la Repubblica''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 per pigrizia, legge solamente i titoli delle notizie che permettono di avere un’informazione istantanea e sommaria degli avvenimenti. I quotidiani italiani, del resto, si caratterizzano dal veicolare una notevole massa di informazioni attraverso una titolazione assai corposa 10 . La titolazione si configura come un vero e proprio «testo parallelo» 11 , ovvero potenzialmente indipendente dall’articolo cui si riferisce, con un senso compiuto e una sua autonomia. Nel tempo “Repubblica” ha accentuato i valori emotivi e di partecipazione del lettore al titolo specie con il discorso diretto. Sempre più sintetici, si avvicinano al modello della pubblicità e c’è chi addirittura, come Claudio Fracassi, invita a leggerli e considerarli come veri e propri slogan pubblicitari: «Il lettore è stato abituato a leggere i titoli come se fossero slogan. E’ dunque giusto che tali si abitui a considerarli. Uno slogan non è una notizia: è una suggestione, è un solletico alla curiosità, è una strizzatina d’occhio. Con questa disincantata coscienza, il nostro approccio al titolo sarà più distaccato, meno ottusamente fiducioso» 12 . Il lavoro di ricostruzione storica è stato diviso per comodità in cinque parti. Nel primo capitolo si affrontano le premesse alla nascita di un nuovo quotidiano, l’intesa e la progettazione de “la Repubblica” e la nascita con la descrizione delle linee grafiche fondamentali del giornale in edicola. Oltre alla consultazione delle copie del giornale, precedente indispensabile per qualsivoglia analisi, la storia del quotidiano è affidata sostanzialmente alle ricostruzioni effettuate in vari testi e articoli, puntualmente segnalati, dallo storico del giornalismo Paolo Murialdi, al 10 Cfr. Stefano Ondelli, La «messa in scena» delle notizie nei titoli dei quotidiani. Una prospettiva linguistica, “Problemi dell’informazione”, anno XXI, n. 2, giugno 1996, pp. 223-237. 11 La definizione è di Domenico Proietti, “La vetrina del giornale”: funzioni comunicative e caratteri stilistico-grammaticali della titolistica dei quotidiani tra lingua e codice iconico, in Mario Medici, Domenico Proietti (a cura di), Il linguaggio del giornalismo, Milano, Mursia, 1992, p. 118. 12 Claudio Fracassi, Le notizie hanno le gambe corte, Milano, Rizzoli, 1996, p. 169.

Anteprima della Tesi di Diego Femia

Anteprima della tesi: La storia grafica del quotidiano ''la Repubblica'', Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Diego Femia Contatta »

Composta da 217 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9824 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.