Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La posizione del pubblico ministero nell'ordinamento giuridico italiano. Profili costituzionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 avvocati, che sono i veri protagonisti della controversia. Spetta a loro istruire la causa, definire le questioni di fatto e di diritto da sottoporre al giudice, formare la prova in dibattimento e condurre l'audizione di testimoni. Il giudice ha ruolo di arbitro neutrale e passivo, che vigila sul rispetto delle regole. L'accusa ha parità di poteri con la difesa. Il modello inquisitorio ribalta questa logica. Avviata l'azione legale, l'istanza perde la sua natura privata per diventare una controversia pubblica. Il processo viene guidato da un giudice funzionario, che rappresenta un interesse generale trascendente quello delle parti. Egli assume il controllo e la direzione dell'intera vicenda processuale, dall'istruttoria al dibattimento, svolgendo un ruolo attivo. In sintesi, il processo accusatorio è frutto di uno società liberale che esalta l'individuo, i suoi diritti, la sua autonomia. Il processo inquisitorio è frutto di un società centralista che privilegia la collettività. L'ampiezza dei poteri devoluta al pubblico ministero o al giudice si estende o restringe a seconda delle funzioni assegnate al processo. 1.3.1 Il pubblico ministero nei paesi di civil law. Nei paesi di civil law il pubblico ministero viene collocato all'interno di una struttura processuale in cui l'obiettivo principale dell'azione penale è quello di contribuire a realizzare la politica di perseguimento penale dello Stato indipendentemente dall'atteggiamento della vittima e dell'accusato. Il pubblico ministero è definito parte imparziale che svolge le funzioni dell'accusa nell'esclusivo interesse dell'ordinamento giudiziario e questo lo pone al di sopra delle parti private. Nei paesi di common law la funzione del processo penale è piuttosto quella di risolvere le controversie. Il pubblico ministero è il rappresentante della vittima. Per lungo tempo, infatti, in Inghilterra l'azione penale è stata esercitata dai privati cittadini e dalla polizia. Secondo Zanon, 29 nei paesi europei-continentali il pubblico ministero per il suo reclutamento e per la sua posizione giuridica può essere inquadrato all'interno 29 Zanon N., Pubblico Ministero e Costituzione, Padova ,Cedam,1996, 95.

Anteprima della Tesi di Benedetta Giovannetti

Anteprima della tesi: La posizione del pubblico ministero nell'ordinamento giuridico italiano. Profili costituzionali, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Benedetta Giovannetti Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9834 click dal 06/04/2005.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.