Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La videoscrittura: riflessione sulla lingua e produzione del testo.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Platone criticava la scrittura per iscritto e le obiezioni nei confronti della stampa furono espresse in forma stampata, lo stesso vale per le critiche ai computer, che vengono pubblicate su testi stampati grazie a nastri composti sui terminali dei computer; quindi le nuove tecnologie non sono altro che un veicolo per la critica e non solo: esse stesse hanno fatto nascere la critica, hanno influito tutte, “in primis” la scrittura, sui processi mentali. La scrittura, o meglio quella tecnologia che ha modellato e potenziato l’attività intellettuale dell’uomo moderno, fu un’invenzione molto tarda nella storia dell’uomo: il primo esempio di scrittura si sviluppò tra i Sumeri intorno al 3500 a.C., prima di allora gli uomini si erano espressi con disegni e vari strumenti di memorizzazione (bastoncini intagliati, file di sassolini ecc…). Il documento scritto però è qualcosa di più di uno strumento per la memoria: la scrittura utilizza un codice che deve essere spiegato con un altro codice, e lo scritto è un’espressione verbale, parole che qualcuno dice o immagina di dire. La scrittura, come dichiara Calvani 5 , “ consente alla gente di analizzare, scomporre, sezionare e costruire il discorso in parti e insiemi, in tipi e categorie, che già esistevano ma che, portati alla sfera della consapevolezza, hanno un effetto di retroazione sul discorso stesso”, inoltre la permanenza della parola scritta permette allo scrittore di riesaminare il linguaggio per un periodo esteso, favorendo l’analisi retrospettiva e il pensiero analitico. La stampa, poi ha permesso la diffusione della parola scritta, moltiplicando il testo scritto e favorendo la trasmissione di idee, pensieri, conoscenze; ha influenzato la nascita della scienza moderna e della letteratura. Dal punto di vista cognitivo l’atto della scrittura è un processo dinamico-ricorsivo con continui scambi ed inversioni “top-down” e “bottom-up”: quando si scrive, si pianifica, si rivedono le idee possedute, se ne generano delle nuove, ed è scorretto ridurre la scrittura ad un momento puramente esecutivo dove “prima si pensa e poi si scrive”. La scrittura è vista come problem solving e come un modo per apprendere: “piuttosto che essere solo un veicolo per descrivere ciò che uno sa già, la scrittura è 5 Calvani A.,”Didattica della scrittura con il word processor: aspetti teorici ed applicativi”, in AA.VV.,Scuola, computer, linguaggio,Loescher, Torino, 1989

Anteprima della Tesi di Anna Santon

Anteprima della tesi: La videoscrittura: riflessione sulla lingua e produzione del testo., Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Anna Santon Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2736 click dal 05/04/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.