Skip to content

La Cina tra globalizzazione e democratizzazione

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
17 quali specialmente la crescente presenza di imprese interamente di proprietà straniera 10 : infatti, l’aumento dell’occupazione nel settore non statale urbano è stato di circa 80 milioni di unità nell’ultimo quinquennio (Boltho, 2003) 11 . Nonostante ciò, non è questa la caratteristica che in assoluto rende più vantaggioso l’utilizzo della manodopera cinese: se si guardasse solamente al costo orario del lavoro, si potrebbe tranquillamente notare come almeno Indonesia (0,45), Filippine (0,75) ed India (0,80) non sarebbero in una posizione di svantaggio rispetto alla Cina (Rosen, 2003). In realtà, ciò che veramente attrae della forza lavoro cinese è la sua innata laboriosità 12 , alla quale si somma la capacità di sostituire nel processo di produzione la componente tecnologica e di capitale con una quantità di lavoro che nei Paesi industrializzati sarebbe insostenibile da utilizzare, dato l’elevato costo che lì quest’operazione implicherebbe. Proprio questa osservazione conduce direttamente all’analisi della trasformazione del ruolo della Cina nell’economia mondiale. Infatti, da semplice paese esportatore di prodotti ad alta intensità di lavoro il Paese si sta specializzando nelle attività di assemblaggio, processing e re-esportazione di componenti e prodotti non solo low-tech ma sempre più high-tech. Questi cambiamenti, che riflettono un sempre maggiore sfruttamento del vantaggio competitivo cinese, sono testimoniati dal progressivo mutamento nella composizione merceologica delle esportazioni e delle importazioni cinesi. 10 L’arretramento della presenza statale nell’economia e l’incremento della componente privata risulta avere un effetto ambivalente sul livello reale dei salari: se da una parte tale fenomeno contribuisce alla crescita delle remunerazioni poiché le imprese private offrono ai lavoratori cinesi salari maggiori di circa il 30% rispetto a quelli offerti dalle imprese pubbliche, da un altro punto di vista non bisogna dimenticare il fatto che le imprese private, diversamente da quelle statali, non garantiscono ai propri lavoratori alcuna protezione in termini di servizi sociali gratuiti, il cui costo quindi deve essere conteggiato nei salari dei dipendenti privati, anche se offrono loro migliori standard in termini di sicurezza e salubrità del posto di lavoro. 11 Interessante, in proposito, è il sistema cinese di definizione dei minimi salariali: ogni città, ed addirittura ogni quartiere, può stabilire la propria quota, a cadenza mensile, in base ad un parametro deciso dal governo di Pechino ed aggiornato annualmente che tenga conto di fattori come il costo locale della vita, la media dei salari ed il tasso d’inflazione. Come esempio generale della distribuzione dei salari si può utilizzare la città di Shenzhen, città creata dal nulla all’inizio della politica della “porta aperta” ed oggi ha quasi 3 milioni di abitanti, la quale nel 2001 aveva due diversi standards: la zona più interna, cuore commerciale della città, faceva registrare i più alti salari minimi dell’intero Paese, pari a 72 dollari mensili, mentre nella periferia industrializzata le retribuzioni minime si aggiravano sui 55 dollari al mese. Ma i livelli possono scendere ancora a causa del fatto per cui le amministrazioni locali tentano di attirare gli investitori promettendo salari inferiori alle soglie stabilite. 12 Ross e Chan (2002) mostrano che nel settore calzaturiero il numero medio delle ore giornalmente lavorate dagli operai è pari ad undici.
Anteprima della tesi: La Cina tra globalizzazione e democratizzazione, Pagina 15

Preview dalla tesi:

La Cina tra globalizzazione e democratizzazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Pipitone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Internazionale e Comunitario
  Relatore: Giuseppe Sacco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 238

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
cina e giappone
cina e india
cina e russia
cina e stati uniti
cina e usa
commercio con la cina
democratizzazione
globalizzazione
investimenti in cina

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi