Skip to content

La Cina tra globalizzazione e democratizzazione

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 2. La Cina e l’economia internazionale. 2.1 Più di venticinque anni di crescita economica a pieno ritmo: l’integrazione della Cina coi mercati mondiali. Nonostante le diatribe sul maggiore o minore grado di affidabilità dei dati statistici 3 , è incontestabile che negli ultimi 25 anni la Cina abbia compiuto grandi passi nel senso di una sempre maggiore apertura verso l’esterno ed integrazione coi mercati internazionali. Si è così abbandonata l’autarchia di stampo maoista, che ha conosciuto il suo momento forse più drammatico nella politica del “Grande Balzo in Avanti”, e grazie all’azione di Deng Xiaoping a partire dal 1978 si è avviata una graduale e sperimentale apertura verso l’esterno. In una prima fase, che data proprio 1978, venne attuata la cosiddetta politica delle “quattro modernizzazioni” (dell’industria, dell’agricoltura, della scienza e della difesa), della quale rilevano in particolare i seguenti aspetti: 1) il regime iniziò a decollettivizzare la struttura agricola e la terra venne consegnata ai contadini, non come proprietà bensì con l’introduzione della responsabilità individuale nella coltivazione: da quel momento i contadini sarebbero stati liberi di decidere cosa e come coltivare nei terreni loro assegnati e di vendere i frutti del loro lavoro; 2) venne lanciata la politica del figlio unico e il controllo delle nascite venne riconosciuto un obiettivo primario dello sviluppo, dato che i piani pluriennali del governo prevedevano un aumento del PIL pro capite da 250 (1978) a circa 1000 dollari nell’anno 2000, ma questo veniva ritenuto possibile solo qualora la popolazione non avesse superato il miliardo e duecento milioni, obiettivo oggi abbondantemente oltrepassato; il governo iniziò, quindi, a fissare nei piani quinquennali i tetti massimi di crescita della popolazione ed istituì comitati provinciali per la pianificazione familiare col compito di concedere l’autorizzazione, che divenne obbligatoria, alle gravidanze nel rispetto dei limiti quantitativi fissati dai piani: chi si atteneva alle regole otteneva vantaggi prettamente economici (assegni familiari, accesso gratuito ad ospedali e scuole, maggiori forniture alimentari, migliori ubicazioni abitative, aiuti previdenziali ai genitori ecc.) come gli svantaggi di chi non lo faceva, penalizzazioni che erano tanto maggiori quanto più alto era il numero dei figli 4 ; 3 Da una parte c’è chi ritiene che il tasso di crescita del Prodotto Interno Lordo sia stato sopravvalutato da parte delle autorità cinesi. Tra questi, ad esempio, Lardy (1998) ha dimostrato che l’effettivo tasso di crescita annuo sarebbe inferiore a quello dichiarato di uno-due punti percentuali. Dall’altra parte altri osservatori, come per esempio Dore (2003), ritengono che se si tenesse conto di indicatori chiave come l’incremento del consumo di elettricità e della produzione di automobili, avvenuti rispettivamente ad un tasso medio annuo del 15 e del 30%, il tasso medio annuo di crescita del PIL reale dovrebbe attestarsi su un valore vicino all’11-12%, cioè circa un paio di punti percentuali in più di quanto si ricava guardando ai dati ufficiali. 4 Per un quadro più dettagliato si veda Weber (2003). I risultati tangibili di questa politica, anche a causa della tradizionale preferenza per i maschi, del conseguente fenomeno dell’infanticidio femminile e dell’aumento della
Anteprima della tesi: La Cina tra globalizzazione e democratizzazione, Pagina 8

Preview dalla tesi:

La Cina tra globalizzazione e democratizzazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Pipitone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Internazionale e Comunitario
  Relatore: Giuseppe Sacco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 238

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
cina e giappone
cina e india
cina e russia
cina e stati uniti
cina e usa
commercio con la cina
democratizzazione
globalizzazione
investimenti in cina

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi