Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'educazione naturale di Rousseau

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 La filosofia di Cartesio, in particolare, col suo dubbio metodico aveva destato una più attenta riflessione. La filosofia di Bacone aveva aperto nuove vie al pensiero; la nuova fisica di Newton aveva rovesciato la concezione cosmologica, la Riforma, inoltre, aveva sollecitato un senso di indipendenza religiosa. Già, dunque, nei pensatori del Seicento si manifesta l’esigenza di rinnovamento, che era stata ereditata dall’intuizione rinascimentale della vita: ma solo verso la metà del Settecento, quando le idee si collocano nel contesto socio culturale della Francia, il movimento illuministico si manifesta come fenomeno di portata storica considerevole, come atteggiamento dello spirito decisamente volto a riformare criticamente le istituzioni giuridiche, politiche e sociali, cioè in altri termini, tutto il mondo della tradizione e della storia. Relativamente a questo atteggiamento critico, gli illuministi, come già gli antichi sofisti 1 , esagerarono, cadendo spesso in gravi inesattezze, avendo considerato la tradizione storica come un insieme di pregiudizi e di errori e come tale, indegno di essere accettato. Con ciò essi dimenticarono che gran parte della cultura del presente è figlia del passato e che sarebbe impresa tutt’altro che semplice voler ricostruire tutto lo scibile senza tener conto del sapere delle generazioni passate. Nel Settecento, il sorgere e lo svolgersi di queste idee antistoricistiche si avvertì un po’ dovunque in Europa, ma dove esse raggiunsero la loro massima espressione e diffusione fu in Francia; qui infatti, in particolare, aveva chiamato innanzi al tribunale della ragione tutto l’ordinamento sociale, politico, economico e morale di quel mondo, che precipitava incautamente verso gli abissi della Rivoluzione. Il processo al secolo, cioè al mondo della storia nel suo ordinamento istituzionale e nel suo disordine morale e sociale, costituiva l’aspetto più esteriore e quindi apparentemente più rilevante, di questo atteggiamento del pensiero che procedeva direttamente dal razionalismo cartesiano. 1 Spesso si suole fare un parallelo tra illuminismo e sofistica. Invero i sofisti esprimono un periodo “illuministico” della filosofia greca; un periodo, cioè, rivolto a problemi essenzialmente umani, che si succede a un periodo di grandi speculazioni cosmologiche e metafisiche. A distanza di quasi due millenni, l’Illuminismo esprime le medesime esigenze. Sacheli, Rousseau, ed. D’Anna, Messina 1941, pag.10.

Anteprima della Tesi di Iolanda Iurato

Anteprima della tesi: L'educazione naturale di Rousseau, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Iolanda Iurato Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22399 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.