Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intese restrittive della concorrenza e accordi di distribuzione selettiva

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 esame ad assumere le più svariate forme e ad adattarsi a rapporti differenti. La decisione della Corte, però, è stata circoscritta al solo franchising di distribuzione, riguardante la controversia in oggetto; nonostante questa limitazione, è emersa una precisa definizione del contratto di franchising, di cui è stata sancita la piena autonomia rispetto ad altre figure di accordi di distribuzione, come ad esempio i contratti di distribuzione selettiva o le concessioni di vendita con esclusiva. Dalla decisione della Corte emerge che il franchising risulta caratterizzato, dal punto di vista giuridico, dalla concessione che una parte fa all’altra di utilizzare, verso corrispettivo e secondo le modalità convenute, oltre ai propri segni distintivi, un insieme di conoscenze relative a metodi di commercializzazione. Si tratta, quindi di un contratto essenzialmente basato sullo schema delle licenze di marchio di know-how, con la caratteristica ulteriore ed essenziale che i diritti trasferiti restano strettamente

Anteprima della Tesi di Antonio Lo Iacono

Anteprima della tesi: Intese restrittive della concorrenza e accordi di distribuzione selettiva, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Lo Iacono Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3634 click dal 07/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.