Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intese restrittive della concorrenza e accordi di distribuzione selettiva

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Gli schemi contrattuali diffusi nell’ambito del sistema distributivo, pur se ormai largamente recepiti, hanno creato seri problemi al legislatore sotto il profilo della loro qualificazione giuridica. Tra tutti questi schemi spicca il franchising, che ha suscitato, e continua a suscitare le più fervide discussioni della dottrina 3 circa la sua qualificazione giuridica. Il franchising è un fenomeno commerciale che ha preso forma negli Stati Uniti, nel cui sistema di commercializzazione dei prodotti e dei servizi svolge un ruolo essenziale. Il suo clamoroso sviluppo si ebbe dopo la seconda guerra mondiale, periodo in cui la penuria dei mezzi finanziari ostacolava l’espansione commerciale delle piccole e medie imprese. In tal modo si pensò di rivitalizzare il franchising, in quanto presentava dei vantaggi sia per il franchisee sia per il franchisor, i due soggetti dell’operazione. Per il primo, infatti, si prospettava la 3 Tra i tanti FRIGNANI, Il Franchising , Roma, 1987; PARDOLESI, I contratti di distribuzione, Napoli, 1979; COLELLA, Il Franchising, Napoli, 1976; ZANELLI, Il Franchising , in Ann. Fac. Giur. Genova, 1977.

Anteprima della Tesi di Antonio Lo Iacono

Anteprima della tesi: Intese restrittive della concorrenza e accordi di distribuzione selettiva, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Lo Iacono Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3634 click dal 07/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.