Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il matrimonio romano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

dell‘istituto e non ne è data una ricostruzione teorica 2 . Il confronto con altri diritti dell‘antichità a noi noti permette di rilevare la struttura giuridica particolare del matrimonio romano e di cogliere uno degli esempi più caratteristici dell‘autonomia e della singolarità delle concezioni giuridiche romane. Diversamente dalle antiche popolazioni orientali, presso le quali, a quanto risulta dalle leggi e dai documenti, era riconosciuta, sanzionata e ampiamente praticata la poligamia, per i Romani la 2 A differenza degli altri istituti giuridici romani, quello del matrimonio è stato trascurato dai giuristi medievali e dai successivi: i testi della compilazione giustinianea che ne parlano sono stati scarsamente commentati dai glossatori, dai postglossatori ed anche dai pandettisti. Per parecchi secoli infatti il matrimonio è stato considerato materia riservata ai canonisti e sotto taluni aspetti fuori del campo civilistico. Soltanto con la ricostruzione storica del diritto romano i testi classici in tema di matrimonio divennero oggetto di studio e ricerca. Ma i romanisti, i quali concepivano l’istituto giuridico del matrimonio dal punto di vista della configurazione moderna, dando a questa valore giuridico universale ed applicandola anche ai diritti antichi, sono stati indotti ad interpretare le fonti romane sotto l’influenza di questa configurazione, spesso senza riuscire ad afferrare esattamente la struttura e il concetto giuridico del matrimonio classico. Può affermarsi che in questo campo è il diritto moderno che ha influenzato lo studio e la ricostruzione dell’istituto romano e non l’inverso. L’etnologia giuridica, il diritto comparato, la storia degli altri diritti antichi hanno aggravato le difficoltà in quanto vari studiosi hanno finito con l’attribuire ai Romani istituzioni proprie degli altri popoli 5

Anteprima della Tesi di Antonio Lo Iacono

Anteprima della tesi: Il matrimonio romano, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Lo Iacono Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10938 click dal 12/04/2005.

 

Consultata integralmente 64 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.