Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di un meccanismo a due gradi di libertà e architettura ibrida per protesi attiva di spalla

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 superiore (PAS) [1], pensate per deficienze di diverso livello e natura, ad una o ad entrambe le braccia. Vi fanno riferimento amputazioni più o meno complesse, a seconda del trauma o della natura congenita. Risultano ovviamente tra le più disabilitanti quelle che riguardano la spalla, in quanto necessitano di una sostituzione totale delle funzionalità del braccio. Il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (BO) è da decenni specializzato nell’assistenza di pazienti con amputazioni. Nella gamma di protesi in uso attualmente, per coloro che abbiano subito una disarticolazione di spalla, non vi sono protesi che possano di diritto rientrare nella categoria delle cosiddette “protesi attive”. Questa distinzione evidenzia l’assenza all’interno della protesi di motori, attuatori o componenti funzionali atti a compiere movimenti in modo autonomo. Come molte altri tipi di protesi, è costituita da un membro solidale al paziente, detto “invasatura”, che viene assicurata al moncone per mezzo di cinghie regolabili e funge da interfaccia con l’elemento protesico. Ogni invasatura è personalizzata e costruita su un preciso calco in gesso del moncone del paziente. In questo modo è possibile modellare una superficie che somiglierà meglio alla forma della zona corporea su cui verrà poi applicata, migliorandone la portabilità ed il comfort. Figura 1.1 Protesi passiva attualmente in uso.

Anteprima della Tesi di Marco Chiossi

Anteprima della tesi: Progettazione di un meccanismo a due gradi di libertà e architettura ibrida per protesi attiva di spalla, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marco Chiossi Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2801 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.