Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'indennità parlamentare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Coloro i quali vorranno prender parte a questa solennità, che si può dire nazionale, avranno la compiacenza di dare il loro nome all'ufficio di questura...” Della franchigia sorse tuttavia reale necessità, allorché venne proclamata la costituzione del nuovo Regno d'Italia che annetteva anche le province meridionali. La grande distanza delle periferie del neonato Stato dalla capitale e le notevoli spese di viaggio a carico di senatori e deputati che dovevano recarsi a Roma, resero necessaria l'adozione di un provvedimento che alleggerisse almeno in parte i membri del Parlamento dal grave dispendio che dovevano sopportare, e che avesse forma diversa dall’omaggio del biglietto per il singolo evento; fu così concesso a deputati e senatori il passaggio gratuito sulle ferrovie e sui piroscafi sussidiati dallo Stato 6 per i viaggi verso e da Sardegna e Sicilia . Il Parlamento poi credette opportuno lasciare all’arbitrio del potere esecutivo tutto ciò che riguardasse l'esercizio di questa concessione: ed infatti essa fu alternativamente estesa o ristretta “secondo che meglio talentava ai vari ministri” 7 . Forti discussioni furono sollevate nel corso degli anni anche a proposito di questa franchigia: il Brunialti ebbe a dire al riguardo: “il biglietto gratuito giova ai deputati tanto più quanto più sono negligenti, quanto più hanno larga la coscienza e, in luogo di attendere agli affari del paese, attendono ai propri od a quelli dei 6 Regio decreto del 26 dicembre 1861 n. 402. 7 Mancini-Galeotti, Norme e usi del parlamento italiano, p. 570.

Anteprima della Tesi di Umberto Giordano

Anteprima della tesi: L'indennità parlamentare, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Umberto Giordano Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4027 click dal 07/04/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.