Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il knowledge management nella distribuzione moderna: strumenti e soluzioni di business intelligence

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 1.2 Il valore dell’informazione in azienda L'informazione è diventata tanto più utile quanto più alto è il numero delle persone che riescono a condividerla. Per rendere la conoscenza accessibile a tutti è necessario che l'informazione venga organizzata e strutturata. Negli ultimi anni Internet ha enormemente facilitato la condivisione delle informazioni (incrementandone proporzionalmente l'utilità), ma questa conoscenza allargata ha creato una nuova problematica: quella dell'organizzazione e gestione delle informazioni. Pensiamo a tutto il patrimonio di conoscenze di un'azienda. Tutto ciò che ognuno impara dalla propria esperienza o dal confronto con i colleghi condividendolo in report, brief o altri documenti. Pensiamo a quella miniera di informazioni, dati e notizie contenuti in circolari, statistiche, case history, attività pianificate. Questo fiume di conoscenza rischia spesso di restare inutilizzato, accantonato in polverosi armadietti o in file sperduti tra le risorse di rete, miniera abbondante e abbandonata per l'impossibilità di orientarsi al suo interno. É necessario rendere utile la conoscenza o, se si vuole, trasformare l'informazione in business intelligence. Dove per informazione si intende un contenuto che sicuramente esiste, ma che è talmente complicato da cercare che non vale la pena farlo. E per business intelligence si definisce quella informazione strutturata che si trova immediatamente, per cui vale la pena perdere tre minuti di tempo per disporre di elementi aggiuntivi e decidere in base a dati più completi. L'insieme delle tecnologie pensate per raccogliere, organizzare e rendere accessibile l'informazione in quel lasso di tempo terribilmente breve che è normalmente l'intervallo concesso per prendere una decisione fondamentale, rappresentano quello che viene definito il knowledge management. Anche se il nome può trarre in inganno, profilando preoccupanti processi di controllo mentale, la disciplina sta dalla parte delle risorse umane. Se infatti le persone sono la base della conoscenza, l'informatica viene in soccorso alla limitata memoria umana, trasformando il mero dato in informazione organizzata (cioè rilevante).

Anteprima della Tesi di Gesualdo Gulino

Anteprima della tesi: Il knowledge management nella distribuzione moderna: strumenti e soluzioni di business intelligence, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gesualdo Gulino Contatta »

Composta da 339 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5045 click dal 11/04/2005.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.