Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'interesse a ricorrere nel giudizio di legittimità costituzionale in via principale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 inseriscono come un positivo fattore di elasticità e di adattamento al nuovo, contro ogni chiusura dogmatica. Dalle considerazioni che precedono possono scorgersi alcuni tratti che caratterizzano l’interesse ad agire: innanzitutto sembra evidente che non sia concesso agire per mera iattanza, per mera curiosità giuridica o per risolvere un problema dogmatico e teorico, ma per la necessità di evitare un danno. L’azione inoltre deve essere necessaria, nel senso che il danno non potrebbe evitarsi altrimenti, sufficiente, nel senso che la pronuncia richiesta deve essere idonea, appunto, ad evitare il danno di cui si tratta, ed infine deve essere collegata ad una lesione o minaccia concreta ed effettiva. L’interesse ad agire così delineato ha però incontrato non poche resistenze ed atteggiamenti critici nei confronti di quelle decisioni della Corte costituzionale che, esplicitamente o implicitamente, vi hanno fatto riferimento soprattutto per quel che attiene il giudizio di legittimità delle leggi promosso in via principale. Accanto a quella dottrina che ha espresso tutte le sue riserve in merito alla collocazione dell’interesse tra i requisiti dei ricorsi costituzionali 15 , si pongono quegli orientamenti che, per negare la tesi che anche in materia di ricorso per illegittimità delle leggi viga il principio previsto all’art. 100 15 Per tutti, cfr. S. BARTOLE, Considerazioni sulla giurisprudenza della Corte costituzionale in tema di interesse a ricorrere nei giudizi in via d’azione, in Giur. Cost., 1965, 1664 passim.

Anteprima della Tesi di Annamaria Cannella

Anteprima della tesi: L'interesse a ricorrere nel giudizio di legittimità costituzionale in via principale, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Annamaria Cannella Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2821 click dal 11/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.